A Reggio Calabria la tavola rotonda “La filosofia irrazionale: dalle liriche di Holderlin a “Così parlò Zarathustra” di Nietzsche”

Reggio Calabria: domani, promossa dal Centro Internazionale Scrittori, si svolgerà la tavola rotonda “La filosofia irrazionale: dalle liriche di Holderlin a “Così parlò Zarathustra” di Nietzsche

Sabato 13 ottobre, alle ore 16:45, presso il Palazzo della Cultura “Pasquino Crupi” di Reggio Calabria, promossa dal Centro Internazionale Scrittori si svolgerà la tavola rotonda “La filosofia irrazionale: dalle liriche di Holderlin a “Così parlò Zarathustra” di Nietzsche”. Dopo il saluto di Filippo Quartuccio, delegato alla Cultura della Città Metropolitana di Reggio Calabria, intervengono: Filippo Aragona, magistrato, Giuseppe Antonio D’Agostino, docente di filosofia, Franco Iaria, scienze politiche, Emilia Serranò, docente di filosofia. Friedrich Hölderlin (Lauffen sul Neckar, Württemberg, 1770 – Tubinga 1843) è stato uno tra i più grandi poeti lirici tedeschi per la sua poesia visionaria e originale, nei suoi versi confluiscono temi tipici delle estetiche del classicismo, del primo romanticismo, del neoplatonismo, dell’idealismo e della teologia cristiana. Friedrich Nietzsche (Rocken 15 ottobre 1844 – Weimar 25 agosto 1900), è considerato il più personale dei pensatori e uno tra i più grandi filosofi e prosatori di ogni tempo. La sua filosofia è riconducibile al filone delle filosofie della vita e dell’irrazionalismo. La sua opera “Così parlò Zarathustra” segna il passaggio di Nietzsche alla poesia in prosa e all’annuncio profetico, ricco di simboli, allegorie e parabole.