Reggio Calabria: 700 tour operator sono in arrivo dalla Germania, la soddisfazione di Mauro e Marino

Reggio Calabria: circa 700 tour operator sono in arrivo dalla Germania per il sessantottesimo meeting della Drv, Deutscher Reise Verband, Federazione del turismo tedesco

“C’è grande attesa e una città in fermento, per uno degli eventi più importanti degli ultimi tempi, che porteranno il territorio della città metropolitana a divenire meta turistica di grande interesse.
Circa 700 tour operator sono in arrivo dalla Germania per il sessantottesimo meeting della Drv, Deutscher Reise Verband, Federazione del turismo tedesco; uno dei meeting in ambito turistico più prestigiosi d’Europa. Dal 10 al 14 ottobre i tour operator vivranno la nostra terra, avranno l’opportunità di conoscere i nostri preziosi tesori paesaggistici, enogastronomici, architettonici, archeologici, il tutto in un contesto arricchito da due caratteri esclusivi: un clima unico e un’accoglienza che solo i calabresi sanno donare. Una bella impresa quella della Regione Calabria che è riuscita a portare in città questo importantissimo appuntamento che, dopo Dubai, Canada, Portogallo, per la prima volta si tiene in Italia, e proprio nella nostra città. Impresa non semplice visti i rigorosi standard e i controlli della Federazione che ha effettuato ben 15 sopralluoghi prima della scelta”, è quanto scrivono in una nota Riccardo Mauro, vice sindaco della Città Metropolitana e Demetrio Marino, Consigliere Delegato al Turismo e Marketing Territoriale della Città Metropolitana di Reggio Calabria. “Un risultato sinergico – proseguono- tra Istituzioni che ha presupposto grande organizzazione e per il quale un ringraziamento particolare, per ciò che riguarda la Città Metropolitana, va alla dirigente Attanasio e al settore 7 dell’Ente. Una partecipazione attiva quell’Amministrazione Falcomatà, che ha dato un fattivo contributo al tavolo istituzionale e che ha garantito l’acquisto di servizi, consentendo ai Maestri del nostro Conservatorio di rappresentare l’intero territorio all’interno del Cilea, facendo conoscere anche l’antica tradizione musicale per la quale l’Italia è famosa nel mondo. Inoltre offriremo uno spettacolo conclusivo, sulla Costa Viola, espressamente richiesto dall’organizzazione. Una vera e propria semina da cui raccoglieremo i frutti che, quantificati, potrebbero portare ad un aumento del volume turistico stimato attorno al 15 per cento, come già avvenuto in altri Paesi. Così gli operatori tedeschi, popolo turista per antonomasia, parteciperanno a incontri e destination workshop che li porteranno a conoscere non solo la nostra bella Reggio ma le tante perle disseminate nell’area metropolitana. Da Pentedattilo, Palmi, Bova, Palizzi, Gambarie d’Aspromonte, Pizzo, alla Costa Viola, entrando a stretto contatto con i prodotti tipici e il fascino della nostra tradizione. Una scelta quella ricaduta sull’area metropolitana di Reggio che ci inorgoglisce e che rappresenta non un traguardo ma il punto di partenza per un rilancio dell’immagine dei nostri territori che porterà nei prossimi anni a ricadute importanti in termini turistici e, quindi, economici, ad una rinascita del comparto, ad una destagionalizzazione del turismo, nonché ad una spinta motivazionale non indifferente per gli addetti ai lavori. L’augurio è che cittadini e istituzioni sappiano cogliere questa grande opportunità, ospitando con la professionalità indiscussa che li contraddistingue chi ha già creduto nelle nostre potenzialità. Non ci resta, dunque, che accogliere gli amici tedeschi con un caloroso willkommen e gute Arbeit!”, concludono.