Reggio Calabria: in occasione delle Giornate FAI d’Autunno l’apertura straordinaria della Stazione Sperimentale delle Industrie delle Essenze e dei Derivati dagli Agrumi

In occasione delle Giornate Fai d’Autunno, la Stazione Sperimentale delle Industrie delle Essenze e dei Derivati dagli Agrumi di Reggio Calabria aprirà in forma straordinaria il 14 ottobre

Per l’anno 2018 le tradizionali Giornate FAI d’Autunno a Reggio Calabria si connotano per una inedita, e fruttuosa, sinergia tra la Stazione Sperimentale  della Camera di commercio di Reggio Calabria, con il suo presidente Ninni Tramontana, la Delegazione reggina del FAI, guidata dal capodelegazione Rocco Gangemi e la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Calabria. Insieme, per restituire alla città un luogo sul quale puntare i riflettori e per il quale attivare un circolo virtuoso di conoscenza e, di conseguenza, di valorizzazione. La scelta è caduta sulla Stazione Sperimentale per l’Industria delle Essenze e dei derivati dagli Agrumi di Reggio Calabria, ritenendo così di potere contribuire alla riscoperta di questa struttura – dal prestigioso passato – che purtroppo ha avuto negli anni delle criticità coincidenti con la forte crisi di tutto il settore agrumario e della industria del bergamotto.

La storia recente ha registrato due novità: il passaggio di questo Istituto nelle competenze della Camera di commercio di Reggio Calabria e una felice ripresa del settore legato anche alla coltivazione ed all’industria agrumaria. Per tali ragioni il FAI, la Stazione Sperimentale e la Soprintendenza hanno ritenuto opportuno accendere una luce su questa realtà e la sua storia, creando la possibilità di visitare e scoprire la struttura, con i suoi laboratori, la biblioteca, i materiali d’archivio, le foto e le antiche attrezzature. Si tratta di un bene del territorio molto significativo che il Fondo Ambiente Italiano ha scelto per l’edizione 2018 delle sue tradizionali Giornate d’Autunno, che anche quest’anno ritornano – con visite guidate ed attività speciali –  nella data del 14 ottobre. L’apertura straordinaria sarà curata in particolare dal Gruppo Giovani della delegazione reggina del FAI. La Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Calabria, inoltre, sarà protagonista di questa intensa giornata di approfondimento sul campo, anche con la contestuale manifestazione” Domenica di carta. Archivi e Biblioteche si raccontano”, promossa dal MiBAC e finalizzata alla valorizzazione dell’importante patrimonio conservato presso splendidi luoghi della cultura, che per l’occasione vengono aperti straordinariamente al pubblico. Ed è proprio sugli archivi e la ricchissima Biblioteca scientifica – un imponente e per molti versi sconosciuto patrimonio ancora custodito presso la Stazione Sperimentale e segnalato dal FAI alla Soprintendenza stessa – che si concentrerà buona parte della Giornata d’Autunno.

Si tratta di una felicissima collaborazione – commenta il Capo delegazione Rocco Gangemi – ed è con grandissima soddisfazione che la sottolineo: nata per questa Giornata speciale del FAI, la sintonia con la Stazione Sperimentale della Camera di commercio reggina, e il suo presidente, così come con la Soprintendenza Archivistica della Calabria, è stata sin da subito assoluta: è grazie a questa sinergia, infatti, che il FAI ha potuto meglio approfondire e conoscere questo bene e la lunga storia che ha attraversato la città dello Stretto per decine di anni. Proprio nel 2018 la Stazione Sperimentale festeggia difatti il suo primo secolo di storia. Una storia – ha continuato Gangemi – che può e deve essere riattualizzata, proprio perché questa  resta preziosa testimonianza di una realtà produttiva, sociale e storica che ha invece bisogno di essere sempre più condivisa e valorizzata perché non vada, anch’essa, dispersa”. Il percorso espositivo allestito dalla Soprintendenza e dal Fai abbraccia la vita della Stazione dalla sua nascita nel 1918 sino agli anni più recenti, attraverso documenti relativi all’attività istituzionale ed all’attività più propriamente tecnico-scientifica, nonché ad intensi rapporti con l’estero. Documenti conservati nell’Archivio storico della Stazione che la Soprintendenza, nell’ambito della propria attività di tutela, riporta all’attenzione della comunità cittadina insieme ad importanti testi bibliografici della Biblioteca dell’Ente, connotati da una specificità scientifica unica sul territorio nazionale, testimonianza dell’alta specializzazione della Stazione Sperimentale per l’industria delle essenze e dei derivati dagli agrumi di Reggio Calabria.

E proprio durante le visite ed i sopralluoghi per la preparazione delle Giornate d’Autunno del FAI, dai sotterranei del sito, è riemersa una testimonianza di non poco valore storico: si tratta delle parti di un monumento commemorativo dedicato a Garibaldi databile intorno al 1910 e che – nell’occasione delle Giornate – sarà esposta ed illustrata. “E’ stata una inattesa scoperta che adesso diventa un dono alla cittàsottolineano a una voce sola i tre promotori dell’iniziativa – annunciando sin d’ora l’impegno congiunto perché questa opera sia restituita alla pubblica fruizione e conoscenza, di concerto con le Istituzioni competenti. Lo spirito di questa iniziativa è inoltre far comprendere quale grande patrimonio questa Stazione rappresentasse per il territorio: la ricostruzione del progetto di istituzione dell’Ente (a cura dell’illuminato Giuseppe De Nava) ne racconta bene l’origine e il fine. De Nava aveva infatti previsto – intorno a questa struttura – un razionale sviluppo della intera filiera per lo sfruttamento e la messa a frutto della straordinaria ricchezza botanica di questo territorio”. Oggi l’impegno del Consiglio di amministrazione della Stazione Sperimentale è quello di condividere un piano di rilancio,  con l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria – Dipartimento di Agraria e con il Comune di Reggio Calabria con l’obiettivo di avviare una stabile collaborazione nel campo della ricerca scientifica, della sperimentazione, della certificazione delle essenze agrumarie, succhi e altri derivati agrumari nonché con la creazione di un Istituto di formazione superiore per la valorizzazione delle essenze, valorizzando anche la biblioteca e l’archivio della Stazione Sperimentale grazie al prezioso contributo della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria.

La giornata straordinaria di visita si svolgerà domenica 14 ottobre 2018 presso la Stazione Sperimentale – con l’apertura al pubblico dalle ore 10 alle ore 18 e con visite guidate dai volontari del Fai. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Reggio Calabria e del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea.  Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato:

Delegazione FAI Reggio Calabria – Capodelegazione Arch. Rocco Gangemi

Camera di commercio di Reggio Calabria – Presidente dott. Antonino Tramontana

Soprintendenza Archivistica della Calabria – Il funzionario archiv.dr. Ada Arillotta

Comune di Reggio Calabria- Il Sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà

Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea- Dott. Giuseppe Zimbalatti