Reggio Calabria aderisce alla XIX Giornata Europea della Cultura Ebraica

giornata cultura ebraica

Si svolgerà Domenica 14 ottobre 2018 la XIX Giornata Europea della Cultura Ebraica. Il tema sarà “Storytelling. Le storie siamo noi” e si svolgerà in 15 Regioni e 87 località in Italia tra cui la Calabria. Eventi in 8 località

Domenica 14 ottobre 2018 torna la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione che invita a conoscere e approfondire storia, tradizioni e cultura degli ebrei, minoranza presente nel Paese da oltre duemila anni.
Coordinata e promossa in Italia dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e giunta alla diciannovesima edizione, la Giornata propone anche quest’anno un fitto programma di iniziative, ancor più diffuse sul territorio.
Hanno infatti raggiunto la ragguardevole cifra di ottantasette le località, grandi o piccole, distribuite in quindici regioni italiane, che aderiscono alla manifestazione e nelle quali si svolgeranno centinaia di attività tra visite guidate a sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti e mostre d’arte, spettacoli teatrali e incontri di approfondimento, eventi per bambini e assaggi di cucina kasher.

Un tema inedito farà da fil rouge tra tutti gli eventi: ‘Storytelling. Le storie siamo noi’.
Un richiamo alle radici stesse dell’ebraismo, che affondano nelle ‘storie’ narrate nella Torah, la Bibbia ebraica, patrimonio di tutta l’umanità. Un argomento che sarà declinato in modi e forme espressive molto diverse, per raccontare l’atto del narrare da un punto di vista ebraico. Molte le iniziative in Calabria, dove ad aderire sono otto località: BELVEDERE MARITTIMA (CS), BOVA MARINA (Reggio Calabria), COSENZA, CROTONE, REGGIO CALABRIA, RENDE (CS), SAN GIORGIO MORGETO (Reggio Calabria), SANTA MARIA DEL CEDRO (CS), ZAMBRONE (VV). Gli eventi avranno luogo dal 14 al 18 ottobre. Per maggiori informazioni sugli appuntamenti in Calabria, telefonare al 349 4931019, o scrivere all’email roquechai@gmail.com. Si parte da SANTA MARIA DEL CEDRO, località rinomata, anche in ambito ebraico, per la produzione di cedri, frutto utilizzato nella festività ebraica di Sukkot. Si inizia alle 10.00 di domenica 14 ottobre presso l’Accademia del Cedro (Carceri delle Imprese, Palazzo Marino), con i saluti istituzionali del Presidente dell’Accademia del Cedro Franco Galiano, del Sindaco di Santa Maria del Cedro Ugo Vetere, del referente per la Giornata Europea della Cultura Ebraica in Calabria Roque Pugliese. Seguono gli interventi, tra gli altri, dell’editore Valter Brenner, del Presidente del Consorzio del Cedro Angelo Adduci, del Consigliere Regionale Orlandino Greco e di Giuseppe Tagarelli, Presidente dell’Istituto per gli Studi Storici di Cosenza. Concludono il giornalista di Libero Egidio Lorito e il Rabbino Umberto Piperno. Al termine dell’incontro, musica ebraica dal vivo. La giornata del 14 ottobre continua nel pomeriggio a RENDE, con eventi a cura dell’Assessorato alla Cultura che si terranno nella Sala Pinacoteca del Museo Civico (Palazzo Zagarese, via Raffaele De Bartolo – Rende Borgo Vecchio).

Alle 16.30 saluti del Sindaco Marcello Manna, del Rabbino Umberto Piperno e del referente per la Giornata europea Roque Pugliese. A seguire, relazioni della docente di storia all’Università della Calabria Antonella Salomoni, e le letture di letteratura ebraica degli attori Paolo Mauro e Alma Pisciotta. Dopo l’introduzione alla musica ebraica di Viviana Andreotti, concerto klezmer del Trio Traindeville. Per ulteriori informazioni sugli eventi a Rende scrivere a marta.petrusewicz@comune.rende.cs.it. Gli eventi proseguono lunedì 15 ottobre a REGGIO CALABRIA, nel liceo classico Tommaso Campanella (Via Tommaso Campanella, 27), alle 10.00. Saluti istituzionali degli organizzatori, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Reggio Calabria Franco Arcidiaco, e dell’assessore alla pubblica istruzione della città Anna Nucera. Seguono gli interventi della cantante e autrice Miriam Jaskierowicz Arman, di Daniela Scuncia, di Tonino Nucera, di Anna Golotta, Antonino Bizzintino, Patrizia Spadafora, Giuseppe Tagarelli. L’incontro si concluderà alle 12.00, con l’esibizione del due pianistico De Stefano e l’intervento di Rav Umberto Piperno. Si continua il 16 ottobre a BOVA MARINA, alle 10.30 al Parco Archeologico Archeoderi (Località San Pasquale), con la visita guidata ai resti della Sinagoga di epoca romana, risalente al IV secolo, e ai reperti archeologici raccolti e catalogati nell’Antiquarium. Ad accogliere e guidare il pubblico, la Direttrice del Parco Rossella D’Agostino.
In contemporanea, il 16 ottobre eventi a CROTONE, presso la Sala Consiliare del Comune (Piazza della Resistenza, 1). Dalle 10.00, oltre agli organizzatori, interverranno il Sindaco Ugo Pugliese, il giornalista Rolando Belvedere, la cantante e autrice Miriam Jaskierowicz Arman. Chiusura in musica. Eventi anche a COSENZA, nella Giornata del 17 ottobre, presso il Chiostro di San Domenico. L’incontro inizia alle 10.30, con i saluti degli organizzatori, del Sindaco di Cosenza Mario Occhiutoe e del Presidente dei Lions sede di Rovito Sila Grande Alfredo Apolito.

Seguono gli interventi dell’editore Valter Brenner, della cantante e autrice Miriam Jaskierowicz Arman, dell’allevatrice di bachi da seta Miriam Pugliese. Modera Pina Brenner. Il 17 ottobre si continua nel pomeriggio a SAN GIORGIO MORGETO, alle 16.30 presso la sede del Comune (Via Case Popolari, 25), con i saluti del Sindaco, dei referenti delle Comunità ebraiche e con una conferenza sul tema della Giornata, moderata da Michele Fazari. Relazionano Mimma Sorrenti, Presidente dell’Associazione Radici, Pasqualina Furfaro, l’autrice e cantante Miriam Jaskierowicz Arman. Chiusura in musica. L’ultima giornata di eventi, giovedì 18 ottobre, si apre a BELVEDERE MARITTIMO, alle 10.30 presso le sale del Comune (Via Maggiore Mistorni ), con i saluti del sindaco Enrico Granata, dell’assessore alla Cultura Francesca Impieri, degli organizzatori.  Segue la conferenza sul tema della Giornata Europea della Cultura Ebraica, intervengono Daniela Scuncia, Tonino Nocera, Anna Golotta, Patrizia Spadafora, Giuseppe Tagarelli. La chiusura degli eventi in Calabria si terrà nel pomeriggio del 18 ottobre a ZAMBRONE (VV), alle 17.30, presso il Palazzo del Centro Servizi Sociali. Intervengono gli organizzatori, il sindaco Corrado Landolina, la Presidente del Consiglio Comunale Marina Grillo, la ricercatrice Patrizia Spadafora, il Presidente dell’Istituto per gli Studi Storici di Cosenza Giuseppe Tagarelli. Concludono Rav Umberto Piperno e Monsignor Luigi Renzo. In chiusura, concerto del complesso bandistico della Città di Zambrone, vocalist Mariachiara Carrozzo. Città capofila, e luogo dove si inaugura ufficialmente la manifestazione, è quest’anno Genova, nella quale risiede una comunità ebraica vivace e perfettamente integrata nel tessuto cittadino. Una scelta avvenuta prima dell’estate e della tragedia del crollo del Ponte Morandi, e che viene oggi confermata, nell’intenzione di lanciare un messaggio positivo, di fiducia.

“La città ferita non si arrende e guarda al futuro, consapevole della sua lunga e proficua storia di incontro e dialogo”, dichiara Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. “Una città che, dopo le drammatiche vicende di questa estate, è sempre più al centro dei nostri pensieri e soprattutto dei nostri impegni concreti”. La Giornata Europea della Cultura Ebraica gode del Patrocinio del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. E’ inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa. Queste le ottantasette località, divise per Regione, che partecipano in Italia:

CALABRIA
: Bova Marina, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Rende, San Giorgio Morgeto, Santa Maria del Cedro, Zambrone – CAMPANIA: Napoli – EMILIA ROMAGNA: Bologna, Carpi (Fossoli), Cento, Cesena, Correggio, Cortemaggiore, Ferrara, Finale Emilia, Fiorenzuola d’Arda, Lugo di Romagna, Modena, Parma, Reggio Emilia, Soragna – FRIULI VENEZIA GIULIA: Gorizia, Trieste, Udine – LAZIO: Alatri, Fiuggi, Fondi, Roma – LIGURIA: Genova – LOMBARDIA: Bozzolo, Mantova, Milano, Ostiano, Pomponesco, Sabbioneta, Soncino, Viadana – MARCHE: Ancona, Fano, Jesi, Pesaro, Senigallia, Urbino – PIEMONTE: Acqui Terme, Alessandria, Asti, Biella, Carmagnola, Casale Monferrato, Cherasco, Chieri, Cuneo, Ivrea, Moncalvo, Mondovì, Rivalta Bormida, Saluzzo, Torino, Trino Vercellese, Vercelli – PUGLIA: Alberobello, Bari, Lecce, Manduria, San Nicandro Garganico, Taranto – SARDEGNA: Cagliari – SICILIA: Agira, Catania, Palermo, Ragusa (Camarina), Siracusa, Trapani – TOSCANA: Firenze, Livorno, Pisa, Pitigliano, Siena, Viareggio – TRENTINO ALTO ADIGE: Merano – VENETO: Padova, Portobuffolé, Venezia, Verona, Vicenza, Vittorio Veneto

I ventotto Paesi europei che aderiscono sono:
Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria.