Reggio Calabria, ferroviere in servizio a Calamizzi aggredito da un clandestino: trasportato d’urgenza in Ospedale [LIVE]

Reggio Calabria, ennesima aggressione da parte di un immigrato nella zona di Calamizzi: un ferroviere di mezz’età in servizio aggredito e derubato, è stato trasportato agli Ospedali Riuniti

Ancora un episodio di violenza a Reggio Calabria per mano degli immigrati che hanno ormai da tempo occupato abusivamente la zona ferroviaria di Calamizzi, dove vivono in vagoni di fortuna attirando più volte l’attenzione delle Forze dell’Ordine per motivi di sicurezza. Stamattina intorno alle 10:00 un clandestino ha derubato e aggredito un ferroviere in servizio, provocandogli serie ferite. L’uomo, di circa 45 anni e originario di Bagnara Calabra, stava lavorando nel suo ufficio quando improvvisamente è stato aggredito e s’è visto sottrarre cellulare e portafoglio. Completamente insanguinato, il malcapitato è riuscito ad arrivare nella stanza di una collega che ha chiesto l’intervento dei soccorritori del 118, che hanno trasportato il ferroviere in Ospedale. Sul posto sono intervenuti anche gli Agenti della Polizia Ferroviaria che, secondo le prime testimonianze, avrebbero individuato l’autore dell’aggressione.

Reggio Calabria, emergenza immigrati a Calamizzi: il grido d’allarme dei ferrovieri dopo l’ennesima aggressione, chiesto l’intervento di Sindaco, Prefetto e Questore