Pasticcio Reggina, il Granillo è ancora inagibile: partita con il Siracusa a rischio dopo la PEC del Comune

Reggina, caos totale per lo stadio Granillo: il Comune non ha ancora finito i lavori di adeguamento richiesti per l’agibilità, e la partita con il Siracusa è a rischio

Lo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria è ancora inagibile: nonostante siano passate due settimane dalla cattiva figura che ha portato la squadra amaranto a dover giocare il match contro il Monopoli (poi perso 1-3) sul campo neutro di Vibo Valentia, stamattina con una PEC il Comune ha dato l’ennesima pugnalata alla società amaranto spiegando che lo stadio comunale rimarrà “inagibile” almeno fino al 18 Ottobre. Neanche la partita con il Siracusa in programma per Sabato sera si potrà giocare in città: la Reggina ha chiesto di giocare in campo neutro a Vibo o addirittura a Rende, ma gli stadi sono già impegnati per le partite di Vibonese e Rende sempre sabato. Si valuta uno spostamento a Domenica, che però comporterebbe un ulteriore rinvio delle partite di Reggina e Siracusa nel prossimo turno infrasettimanale in programma per martedì 16 Ottobre. Oggi nessuno è in grado di dire se, dove e quando si giocheranno Reggina-Siracusa e poi anche Potenza-Reggina.

Un pasticcio clamoroso che vede coinvolto il Comune ma anche la Società, che rimane in silenzio a subire gli eventi senza alcuna presa di posizione rispetto a una situazione così eclatante.

Reggina, l’ennesimo pasticcio sullo stadio Granillo parte da lontano e certifica la mediocrità di comune e società

falcomatà praticò reggina