Olimpiadi di astronomia: terzo posto per il reggino Labate

Terzo posto per il reggino Labate alle Olimpiadi di Astronomia, medaglia per il miglior grafico alla giovane bovese Vittoria Altomonte

Bronzo alle Olimpiadi internazionali di Astronomia per Andrea Labate il giovane reggino selezionato assieme a Vittoria Altomonte, di Bova Marina, per far parte della squadra italiana, accompagnata dagli astronomi Giuseppe Cutispoto e Agatino Rifatto.

A Colombo, in Sri Lanka, lo scorso 6 ottobre, erano arrivati in tutto 87 ragazzi, provenienti da 17 paesi del mondo.

Andrea Labate, studente del Liceo “Leonardo da Vinci”, ha sostenuto tre prove impegnative sui satelliti, Marte e la nube di Oort nella prova teorica, campi stellari e periodi di rotazione di stelle variabili nelle prove osservative e pratiche.

Alla giovane della Ionica, iscritta all’Istituto di Istruzione Superiore “Euclide”, invece, medaglia speciale per il miglior grafico.

«È un grande risultato per la squadra italiana, per la Calabria e la nostra Reggio» – commenta Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario, la struttura che segue la preparazione degli studenti per questo genere di competizione. Anche perché – continua Misiano – l’astronomia non rientra tra i piani di studio negli ordinamenti scolastici, ma è trasversale nei programmi di fisica, matematica e scienze naturali. Ringrazio i miei collaboratori, in particolare Melania Borzumati, i docenti dei giovani partecipanti e i dirigenti scolastici, che credono in questa attività e ogni anno consentono agli studenti calabresi di partecipare».

Anche per il 2018/2019 il Pythagoras, che rientra tra le competenze della Città Metropolitana, ha avviato le procedure di selezione e di preparazione per le Olimpiadi di Astronomia.

A breve, nelle scuole della provincia, le preselezioni per accedere alle competizioni regionali.