‘Ndrangheta, maxi controlli a Reggio Calabria: sequestri, una denuncia e un arresto [DETTAGLI]

La Polizia passa al setaccio i quartieri: numerosi controlli in centro città e nella zona sud di Reggio Calabria

 

Sempre maggiori i controlli predisposti nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, elaborato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Municipale hanno effettuato massivi controlli con lo scopo di prevenire la commissione di reati, di monitorare il territorio e di reprimere tutti quei comportamenti che minacciano la serena convivenza dei cittadini.

I servizi sono stati predisposti in base ad un attento studio dei fenomeni criminali svolto dai vertici della Questura reggina che hanno individuato le principali aree della città in cui dispiegare i massivi controlli di sicurezza.

Nello specifico, sono state controllate persone sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, sono stati effettuati controlli alla circolazione e sono state identificate persone e mezzi presso il centro città e la zona sud. Il personale interforze ha controllato 79 veicoli e 121 persone. Sono stati effettuati numerosi servizi di vigilanza dinamica, 13 posti di controllo ed eseguite 4 perquisizioni personali e 4 perquisizioni domiciliari. Sono state elevate 6 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, con sanzioni amministrative di circa 6.300 euro ed operato 1 sequestro di un mezzo per guida senza patente e 2 sequestri di autoveicoli per mancanza di copertura assicurativa ed operato il fermo amministrativo di 2 veicoli, nonché ritirate 4 carte di circolazione. Durante i servizi, il personale dell’UPGSP ha arrestato 1 reggino per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e, unitamente al personale della Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine di Siderno e unità cinofile, ha denunciato in stato di libertà 1 cittadino straniero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Il dispositivo di sicurezza dispiegato dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, proseguirà anche nei prossimi giorni in città ed in provincia.