Pollice in giù per Shuttle, la nuova linea Atm è un flop totale: situazione surreale a Messina, autobus “scortati” dagli agenti della Municipale

Messina, Mangano: “Situazione surreale, impiegare forze dell’ordine come se stesse passando un mezzo d’emergenza…ricordiamoci che è solo un autobus!”

La nuova linea di trasporto pubblico urbano a Messina è un flop totale. Il caos cittadino,  la sosta selvaggia e gli intollerabili ritardi tra una corsa e l’altra, hanno decretato in tempi record il fallimento di un servizio pensato per rivoluzionare in meglio in trasporto pubblico urbano. A neanche una settimana dall’entrata in vigore della linea Shuttle i fatti parlano chiaro. A Messina la gente è inviperita: i minuti di attesa hanno sforato oltremodo quelli previsti (circa 20 minuti) dall’arrivo di uno bus e l’altro.

Intanto da Palazzo Zanca arrivano le proteste e le proposte dei consiglieri comunali. Stamattina il consigliere Gioveni ha chiesto l’immediata sospensione della linea Shuttle e il ripristino del vecchio piano di servizio.

Amaro anche il commento del consigliere pentastellato Mangano, che ha voluto dire la sua sul clima quasi surreale che si sta vivendo in queste ore in città, dal momento che l’Amministrazione ha messo in campo gli agenti delle Municipale per dirigere il traffico e consentire la circolazione dei mezzi Atm: “Sembra una cosa quasi surreale…..paralizzare una città….impiegare forze dell’ordine come se stesse passando un mezzo d’emergenza….ricordiamoci che è solo un autobus!”- commenta il consigliere.

Per Mangano la soluzione è la metroferrovia, ma: “Chiaramente- scrive il consigliere pentastellato– l’amministrazione attuale non ha le capacità di sapere far fronte a questo problema….sento dire “non riusciamo a raggiungere un accordo con le ferrovie” sicuramente perderemo le poche carrozze dirottate a Catania e Palermo….Ennesima sconfitta per la città! Per non parlare dell’incentivo che la Regione versa ogni km percorso dai nostri mezzi di trasporto, nettamente inferiore a quello di Catania e Palermo, più di 1€“.

Gli autisti a bordo sono costretti a correre per rispettare la tabella di marcia e mettersi alla guida di mezzi strapieni, si viaggia stretti come sardine, neanche si trattasse di trasporto bestiame. Se ne è accorto anche il sindaco De Luca, che stamattina insieme a Campagna e alla consigliera Giannetto ha fatto un giro a bordo di uno Shuttle.

Il sindaco correrà ai ripari: “Abbiamo preso atto di alcuni errori di valutazione a seguito del viaggio che stamani ho fatto sullo shuttle ed abbiamo deciso di mettere in campo da sabato 13 ottobre alcuni correttivi che ruotano attorno alla soluzione proposta dall’ ispettore Capo Domenico Caminiti della polizia municipale di Messina“.