Messina, conti in rosso a Palazzo Zanca. Picciolo: “Il dissesto è l’unica soluzione”

Messina, Picciolo: “Il dissesto rappresenta la via corretta per ripartire con onestà e rigore”

Le casse del comune di Messina sono in rosso e la città è a rischio default, il sindaco De Luca è stato chiaro: la situazione economica di Palazzo Zanca è drammatica. Sulla questione interviene il segretario regionale di Sicilia Futura Picciolo, che propone a De Luca di dichiarare il dissesto:

“La soluzione per evitare il dissesto a Messina: forse quella che sta pensando di utilizzare il Governo Nazionale….stampare denaro fasullo per pagare i debiti accumulati ! E promettere cose irrealizzabili e non sostenibili economicamente! Caro Sindaco la gravità della tua analisi economica impone scelte serie ed obbligate! Non fare gli errori Romani….promettendo cose che non potrai mantenere a meno che, come il grande Totò, non ti mettessi a battere nuovamente moneta a Messina (come gloriosamente era un tempo!). Il dissesto rappresenta la via corretta per ripartire con onestà e rigore! Ai Cittadini, che già avrebbero le tasse al massimo per il piano di riequilibrio , non cambierebbe proprio nulla se si azzerasse tutto e si liberasse il campo da errori ed ambiguità del passato! E se qualcuno ha frodato o imbrogliato (e mi riferisco a tutti quelli che hanno mal gestito negli anni questo disastro economico ) che questa volta si trovino gli artefici inchiodandoli alle loro responsabilità. Senza se e senza ma!“.