Messina: magistrato condannato a 7 anni per pedofilia

Messina: il magistrato è accusato di produzione e diffusione di materiale pedopornografico e violenza sessuale su minore

Condannato dal gup di Messina a sette anni di carcere, Gaetano Maria Amato, magistrato messinese accusato di produzione e diffusione di materiale pedopornografico e violenza sessuale su minore. Secondo la Procura di Messina, guidata da Maurizio de Lucia, il magistrato avrebbe ripreso col cellulare e poi diffuso in rete immagini di due ragazzine di 16 anni e avrebbe scaricato materiale pedopornografico. Amato e’ ai domiciliari in un centro per disturbi sessuali. L’accusa gli ha contestato la partecipazione attiva nei video in cui spogliava una delle due ragazzine mentre dormiva e la toccava. In servizio alla Procura generale di Reggio Calabria, dopo l’arresto e’ stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio.