Karate: il Maestro Partinico promosso Coach Internazionale

Si è svolto lo scorso 20 settembre presso l’HQ Hotel NH Collection di Santiago del Cile il Corso di Formazione per l’acquisizione della qualifica di Coach Internazionale di Karate

Si è svolto lo scorso 20 settembre presso l’HQ Hotel NH Collection di  Santiago del Cile il Corso di Formazione per l’acquisizione della qualifica di Coach Internazionale di Karate che permette agli Insegnanti Tecnici delle Federazioni riconosciute dal CIO di poter assistere gli atleti nelle gare mondiali  WKF (Federazione Mondiale Karate) comprese le competizioni  delle prossime Olimpiadi di Tokyo.  Riccardo Partinico è il primo Insegnante Tecnico della Calabria ad ottenere tale qualifica, oltre a tale primato, nella sua brillante carriera  sportiva il Direttore Tecnico della Fortitudo 1903 di Reggio Calabria, ha ottenuto i massimi riconoscimenti: Karateka di interesse nazionale dal 1979 al 1985, primo atleta della Calabria a partecipare ad un campionato internazionale di Karate nel 1985 e a salire sul podio con i campioni del mondo Kotzebue (Olanda), Salsman (Inghilterra) e Dietlh (Germania). Laurea con 110 e lode in Scienze Motorie e Sportive, Maestro Specializzato FIJLKAM, Cintura Nera 6° Dan conferita ad honorem dal presidente nazionale FIJLKAM,  primo ed unico insegnante tecnico della Calabria, tra tutte le discipline sportive, ad aver ricevuto dal C.O.N.I. la “Palma d’Argento” al Merito Tecnico.  Riccardo Partinico insegna Karate ai bambini, ai ragazzi e agli atleti e alle atlete di alto profilo tecnico, tra queste la reggina Alessandra Benedetto impegnata nel circuito mondiale Serie A per la qualificazione  alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e presente anche a Santiago dove ha conquistato altri 15 punti validi per la classifica olimpica.  Al rientro in Città, il Governatore del Panathlon dott. Antonio Laganà si è recato presso l’Accademia del Karate, sede di allenamento della Fortitudo 1903, per congratularsi con Riccardo Partinico e Alessandra Benedetto e preannunciare che il Panathlon Area 8 conferirà ai due sportivi reggini un prestigioso riconoscimento.