Reggio Calabria: la lucerna giudaica torna ad essere esposta all’Antiquarium di Lazzaro

La lucerna giudaica, decorata a stampo con il simbolo della menorah, rinvenuta il secolo scorso a Lazzaro, torna nuovamente presso l’Antiquarium “Leucopetra” di Lazzaro

Giovedì 4 Ottobre, alle ore 15.00, la Dott.ssa Bini, Funzionario Archeologo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia, ha ricollocato la lucerna nella sua tradizionale teca per tornare ad essere ammirata da tutto il popolo mottese e dai numerosi visitatori dell’Antiquarium Leucopetra. La lucerna giudaica, decorata a stampo con il simbolo della menorah, rinvenuta il secolo scorso a Lazzaro, torna nuovamente presso l’Antiquarium “Leucopetra”, struttura museale del territorio mottese sita a Lazzaro.

Si tratta di un importante manufatto del IV-VI sec. d.c., testimonianza dell’artigianato, della cultura e della tradizione ebraica, rimasta esposta dal 13 Dicembre 2017 al 16 Settembre 2018 al Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara in occasione della mostra curata da Anna Foa, Giancarlo Lacerenza e Daniele Jalla dal titolo “Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni”.

Presenti l’Assessore alla Cultura Enza Mallamaci, la Pro Loco del Comune di Motta San Giovanni, le varie Associazioni del territorio e tanti cittadini del posto. La Presidente della Pro Loco del Comune di Motta San Giovanni, Giovanna Di Dia, a tal proposito dice: “Siamo contenti che la lucerna, uno dei pezzi più caratteristici del nostro museo, sia tornata presso l’Antiquarium “Leucopetra”. Motivo in più per venire a visitare questa struttura che, insieme al Castello di San Niceto e il Parco Archeologico, rappresenta la storia del nostro territorio. La Pro Loco da sempre si occupa di promuovere il territorio, attraverso iniziative volte a migliorare la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale del paese. In serbo per i prossimi mesi molte iniziative volte a far rivivere il Comune di Motta San Giovanni. Di certo, soltanto attraverso la collaborazione tra le Associazioni e la sinergia con l’Amministrazione Comunale, si può far crescere un territorio”.