Impianti termici e inquinamento: al via a Messina i controlli sulle emissioni [FOTO]

/

Al via il servizio di ispezione sugli impianti termici presenti sul territorio provinciale di Messina

La Città Metropolitana di Messina, prima in Sicilia, avvia il controllo sulle emissioni degli impianti termici che, insieme alle automobili, sono oggi una delle maggiori fonti di  inquinamento dell’atmosfera.
In questa prospettiva si è svolto nel Salone degli Specchi un incontro operativo propedeutico all’avvio del servizio ispettivo sul territorio provinciale nei comuni con popolazione inferiore a  40 mila abitanti, in ottemperanza a quanto previsto all’art. 7 del DPR 74/2013.
All’iniziativa hanno preso parte per la Città Metropolitana il dirigente ing. Armando Cappadonia, il dott. Salvatore Ipsale,  il dott. Antonino Celona oltre al dott. Giuseppe Baiunco amministratore della New Energy Company Nec s.r.l, azienda affidataria del servizio.
Le ispezioni verranno effettuate obbligatoriamente su tutti gli impianti termici con potenza termica superiore a 100 kW  alimentati a gas e 20 Kw alimentati a combustibile liquido e su tutti gli altri impianti non in regola con la normativa. Per gli impianti sotto i 100 kW, regolarmente autodichiarati per il tramite del manutentore opportunamente registrato nel catasto termico regionale, non verranno eseguite ispezioni.
Gli installatori abilitati fruiranno della piattaforma software della Città Metropolitana di Messina, accessibile anche da smartphone e tablet, nella quale dovranno inserire i rapporti di controllo di efficienza energetica di propria pertinenza.