Crotone: il Tar dà ragione ai calabresi, può usare lo stadio Ezio Scida

Il Tar ha deciso: il Crotone potrà continuare a giocare nel proprio stadio almeno fino alla fine del campionato

Il Crotone potrà continuare a giocare nel proprio stadio almeno fino alla fine del campionato. Il Tar della Calabria, in composizione collegiale, infatti, nell’udienza del 26 settembre scorso – la cui decisione e’ stata depositata oggi – ha confermato la sospensiva dell’efficacia degli atti della Soprintendenza archeologica della Calabria con i quali si imponeva la rimozione delle strutture amovibili di tribuna coperta e curva sud usate nel 2016 per ampliare lo stadio per affrontare il campionato di Serie A. Un provvedimento che, prima dell’avvio dell’attuale stagione, aveva causato l’inagibilita’ dello stadio. Il Tar ha rilevato che le strutture non hanno danneggiato i reperti nel sottosuolo ed impedirne l’uso avrebbe potuto creare un danno alla comunita’. Inoltre, secondo i giudici, il Mibact non ha previsto per l’area dello stadio alcun intervento di valorizzazione archeologica. Il Tar ha fissato per il 19 giugno 2019 l’udienza pubblica per decidere definitivamente.