Alluvione Calabria: celebrati i funerali delle tre vittime

Alluvione Calabria, a Gizzeria i funerali di Stefania Signore e dei suoi figli: “Questa terra di Calabria non può piangere più”

Sono stati celebrati all’aperto, nello spazio antistante la chiesa di Santa Caterina, a Gizzeria, i funerali di Stefania Signore, di 30 anni, e dei figli Cristian di 7, e Nicolò, di 2, morti dopo essere stati travolti da acqua e fango nell’alluvione di giovedì 4 ottobre a San Pietro Lametino. A celebrare la funzione è stato il vescovo di Lamezia Terme, mons. Luigi Cantafora, che durante l’omelia ha rivolto parole di conforto ad Angelo Frijia, marito e padre delle vittime, ed a tutti i familiari. “Siamo tutti molto addolorati e attoniti”, – ha detto mons. Cantafora. “Certo – ha aggiunto – questa terra di Calabria non può piangere più, non vuole piangere più”. Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, a nome del Governo, ha inviato un messaggio di cordoglio ai familiari letto dal deputato del M5s Giuseppe d’Ippolito. “È inconcepibile – è scritto nel messaggio – che nel 2018 in Italia si possa morire in maniera così assurda”.