Catanzaro, scoperti in un oleificio 5 mila litri di olio extra vergine d’oliva “in difetto di rintracciabilità”: sequestrata la giacenza in eccesso, sanzione al titolare [FOTO e DETTAGLI]

Catanzaro: servizio di controllo delle imprese agricole nel territorio del Comune di Amaroni

Nella giornata del 9 ottobre, Carabinieri della Compagnia di Girifalco, unitamente a personale specializzato del Reparto Carabinieri per la Tutela Agroalimentare di Messina, hanno dato corso a dedicato servizio coordinato di controllo delle imprese agricole nel territorio del Comune di Amaroni (CZ).

Gli operanti hanno avuto accesso ad un oleificio di contrada Argadi, dove hanno rinvenuto giacenti in magazzino oltre 5000 kg di olio extra vergine d’oliva, del valore commerciale complessivo stimato intorno ai 40.000 euro, non corrispondenti alla giacenza contabile, quindi in difetto di rintracciabilità. Tale giacenza in eccesso è stata posta sotto sequestro amministrativo ed è stata elevata a carico del titolare anche una sanzione amministrativa di 1.500 euro. Il servizio, svolto con l’ausilio di personale competente nello specifico settore, ha proceduto sul solco della sempre più consolidata prossimità e sensibilità dell’Arma al pubblico interesse della tutela della produzione agroalimentare, in favore di imprenditori e consumatori.