Catanzaro, controlli a tappeto dei Carabinieri nel weekend: 5 arresti e una denuncia per vari reati [NOMI e DETTAGLI]

Catanzaro: controllo del territorio da parte dei Carabinieri, 5 arresti e 1 denuncia durante il week-end

Prosegue l’intensa attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Catanzaro che, nel corso del week end appena trascorso, hanno ottenuto un bilancio di 5 arresti e 1 denuncia.

Nell’ambito dei servizi che giornalmente, in particolar modo nella zona sud del Capoluogo, i militari dell’Arma effettuano nei confronti di soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale (arresti domiciliari, detenzione domiciliare e sorveglianza speciale di pubblica sicurezza), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Catanzaro Santa Maria hanno rispettivamente tratto in arresto per evasione BERLINGIERI Cosimo, cl. 91, e BENASSAI Alfredo, cl. 79, entrambi pluripregiudicati e sottoposti alla detenzione domiciliare, i quali venivano trovati al di fuori della propria abitazione. Per entrambi, ricondotti presso i rispettivi domicili, scatterà la comunicazione della trasgressione della misura che pertanto potrà essere aggravata con la custodia in carcere.

In particolare, a seguito del primo arresto per evasione avvenuto nella giornata di venerdì, il BENASSAI Alfredo è stato nuovamente arrestato per la medesima violazione nel corso della domenica, motivo per cui, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è già stato temporaneamente associato alla Casa Circondariale di Catanzaro – Siano in attesa dei prossimi provvedimenti.

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti esperiti nella zona del centro della Città, nelle vicinanze dello Stadio, sono stati invece arrestati due fratelli: CUDA Antonio e CUDA Luca, rispettivamente cl. 95 e cl. 99, entrambi con precedenti di polizia per reati contro la persona e per droga, i quali, poiché già noti alle Forze di Polizia, sono stati inizialmente sottoposti a regolare controllo su strada e successivamente a perquisizione personale e domiciliare, al termine della quale sono stati trovati in possesso, complessivamente, di circa 5 grammi di cocaina, 22 grammi di marijuana e 0,5 grammi di hashish, suddivisi in diverse dosi dal peso variabile, custoditi all’interno di una scatoletta in latta e di una busta di patatine situate nella camera da letto dei due ragazzi. La sostanza stupefacente, unitamente alla somma contante di 145 Euro rinvenuta addosso al più giovane, è stata posta in sequestro. Anche per i due fratelli è scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa dei successivi provvedimenti di rito.

Una denuncia a piede libero per porto ingiustificato di armi o oggetti atti a offendere ha invece riguardato un 33enne con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di armi poiché, sottoposto ad un controllo da parte dei militari della Stazione di Catanzaro Principale nei pressi dei Giardini San Leonardo, ha cercato di disfarsi di un coltello, prontamente recuperato e sequestrato dagli operanti.

Continuerà senza soste l’attività di controllo del territorio e dei soggetti sottoposti a misure varie i quali, notoriamente, violano tali misure per continuare a perpetrare reati di ogni genere.