Casa di cura Villa Elisa di Cinquefrondi, il plauso del consigliere Arruzzolo (Ncd) sulla donazione di arredi e strumenti del reparto di Ostetricia e Ginecologia

Il consigliere regionale Ncd Giovanni Arruzzolo esprime plauso e gratitudine per la donazione in Màdagascar di arredi e strumenti del reparto di Ostetricia e Ginecologia di Villa Elisa di Cinquefrondi

Alla Casa di Cura Villa Elisa di Cinquefrondi- la cui donazione in Màdagascar, permetterà la realizzazione di due cliniche per le partorienti e i neonati malnutriti, dedicate alla compianta dottoressa  Fortunata Megale, insigne medico pediatra e fondatrice della struttura insieme al marito dottor Giuseppe  Depino – vanno il plauso e la gratitudine come rappresentante istituzionale ma anche come semplice cittadino di questa terra che non può non gioire per le cose belle che spesso hanno protagonisti  i calabresi. Tanto più l’azione meritoria della clinica, che è stata il fulcro del lavoro per oltre 40 anni, è degna di nota in un contesto di difficoltà, di crisi e di mancanza di risorse quale quello attuale”.

A dirlo, è il consigliere regionale Ncd Giovanni Arruzzolo che aggiunge: “La corposa attrezzatura che raggiunge il Madagascar, la quarta più grande isola del mondo con elevato indice di mortalità durante il parto e  scarsa assistenza ai neonati, rappresenta la testimonianza concreta di come generosità e solidarietà siano sentimenti sempre vivi nel cuore dei calabresi che, in questo caso, si arricchiscono di un profilo emozionale legato al ricordo e all’esempio della dottoressa Megale”.