Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Capo d’Orlando: ragazza disabile consegue l’attestato per il progetto di istruzione domiciliare

Consegnato  a Capo d’Orlando l’attestato di partecipazione al “progetto di istruzione domiciliare” ad una ragazza con disabilità che ha frequentato da casa le lezioni del secondo e del terzo anno della scuola secondaria di primo grado

Il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 1 Rinaldo Anastasi e il Presidente del Consiglio Comunale Carmelo Galipò, insieme ad un gruppo di docenti, hanno consegnato l’attestato di partecipazione al “progetto di istruzione domiciliare” ad una ragazza con disabilità che ha frequentato da casa le lezioni del secondo e del terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Si tratta di un progetto che garantisce il diritto all’istruzione a quegli alunni che sono impossibilitati a recarsi a scuola per gravi motivi di salute.

In questo modo, l’Istituzione scolastica con il supporto del Comune aiuta l’alunno e la famiglia a non sentirsi emarginati, garantendo anche a distanza il mantenimento dei rapporti, didattici e umani, con insegnanti e compagni.

Nel caso specifico, il Presidente del Consiglio Carmelo Galipò ha acquistato con fondi della Presidenza il notebook necessario per gli interventi a distanza, mentre i docenti hanno stilato e seguito un piano di lavoro didattico compatibile con le condizioni mediche e psicologiche dell’alunna e comunque coinvolgendo nel percorso tutta la classe.
“Si tratta di un progetto fedele allo scopo inclusivo della scuola – ha dichiarato il dirigente Anastasi – volto a garantire il diritto all’educazione per tutti a prescindere dalle diversità di ciascuno che possono derivare da condizioni di disabilità o svantaggio. Si è trattato di un’attività molto formativa anche per i docenti e per gli alunni della classe, un’attività centrata sulla cooperazione e sull’uguaglianza”.
“Sono molto contento di aver contribuito alla concretizzazione di questo progetto che credo vada al di là dell’aspetto didattico
– ha commentato il Presidente del Consiglio Carmelo Galipò. Il messaggio che mi piace cogliere è un insegnamento di solidarietà che esce dalle mura scolastiche e domestiche. Sono valori e principi di condivisione e partecipazione che parlano a tutta la società. La solidarietà mostrata dai ragazzi nei confronti della loro compagna è uno straordinario esempio da seguire, una lezione per tutti”.
Il progetto di istruzione domiciliare è stato realizzato dai docenti Catena Scarvaci, Lina Lazzaro, Marianna Di Carlo, Rosalia Sciacca, Maria Grazia Librizzi, Leone Lazzara, Mariantonia Ingrillì e Alberta Ciccarello.

Articoli recenti

Reggio Calabria: a Taurianova il 2° Kings Basket Day Minibasket Tournament

Reggio Calabria: a Taurianova il 2° Kings Basket Day Minibasket Tournament organizzato, nei giorni 21, 22 e 23 giugno, dall’Asd…

25 Giugno 2019 23:02

‘Ndrangheta, arresti in Emilia. Messina: “abbiamo fatto pulizia”

'Ndrangheta, Messina: "c'è qualche perplessità, si fa un pò fatica da addetti ai lavori a capire come, in un'area come…

25 Giugno 2019 22:26

Mancata cattura di pericolosi latitanti: assolti carabinieri e giornalisti accusati di diffamazione [NOMI]

Arresto latitanti: la mancata cattura di ricercati tra cui il super boss Provenzano e Messina Denaro, ha avuto strascichi anche…

25 Giugno 2019 22:15

‘Ndrangheta, il Ministero della Giustizia: “in Uruguay nessun ritardo nelle procedure di estradizione di Rocco Morabito”

'Ndrangheta, il Ministero della Giustizia precisa il funzionamento delle procedure di estradizione dell'Uruguay dopo le polemiche sui ritardi "Nessun ritardo…

25 Giugno 2019 22:00

Reggio Calabria: secondo incontro dedicato al 50° anniversario della conquista della luna

Reggio Calabria: con il secondo degli incontri dedicati al 50° anniversario della conquista della luna che si terrà giovedì 27…

25 Giugno 2019 21:54