Calabria: cercatori di funghi si perdono in Sila, cane del Soccorso Alpino li ritrova

Soccorso Alpino Calabria

Un cane del Soccorso Alpino Calabria ha ritrovato due dispersi in Sila presso i boschi di Macchia Sacra

Ieri sera, intorno alle ore 19, i familiari di due cercatori di funghi A. G. del 1971 di Celico (CS) e M. A. del 1976 di Spezzano della Sila, hanno chiamato i Carabinieri di Camigliatello e contestualmente direttamente il Soccorso Alpino Calabria per dare l’allarme di un mancato rientro dei due, sentiti l’ultima volta per telefono alle ore 17 circa e che si trovavano nei boschi vicino Monte Curcio nelle montagne della Sila.

Immediatamente sono partiti verso la zona i Carabinieri della stazione di Camigliatello e una squadra del Soccorso Alpino Calabria della Stazione di Camigliatello dove è stata rinvenuta l’automobile dei due dispersi, sulla strada delle “vette”.

Alla ricerca ha partecipato anche una Unità Cinofila da Ricerca di superficie del Soccorso Alpino: il cane, un grigione di quattro anni di nome Full, ha ritrovato i due dispersi presso i boschi di Macchia Sacra, in buone condizioni, presi poi in carico dagli uomini del Soccorso Alpino e riportati alla macchina sotto una pioggia battente.

L’intervento si è concluso alle ore 21 circa e i due sono stati riconsegnati ai familiari nel frattempo giunti sul posto.