Calabria: al via la prima fase dei lavori per il progetto ‘Smart Road’ sull’A2

Progetto ‘Smart Road’ sull’A2: stanziati 1 milione e 800 mila euro per gli interventi della prima fase (30 km)

Anas ha consegnato oggi i lavori di realizzazione della prima fase del progetto  ‘Smart Road’ per l’A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’. Le attività, rientrano nell’accordo quadro di durata triennale, dell’importo di 20 milioni di euro e riguardano la fornitura e posa in opera di sistemi e postazioni per l’implementazione dell’infrastruttura tecnologica avanzata “Smart Road”, per la connettività di utenti e operatori Anas sull’A2 “Autostrada del Mediterraneo” e sul Raccordo Autostradale R.A.2 Salerno–Avellino”.

Gli interventi hanno come obiettivo l’incremento della sicurezza stradale finalizzata soprattutto alla riduzione dell’incidentalità, al maggior comfort di viaggio, alla gestione e al miglioramento delle condizioni di traffico ordinario e di eventi straordinari di criticità. Inoltre con i nuovi lavori si punta  alla resilienza delle reti di trasporto, all’interazione digitale con i territori attraversati e all’interoperabilità con veicoli connessi, innovazioni che consentiranno la graduale circolazione dei veicoli a guida autonoma.

I lavori  sono stati consegnati all’impresa  R.T.I. SINELEC S.p.A. AUTOSTRADE TECH S.p.A. ALPITEL S.p.A.- Tortona (AL),  per l’importo complessivo di 1 milione e ottocento mila euro e interesseranno il tratto autostradale della A2 compreso tra i territori comunali di Montalto, Tarsia e Rende in provincia di Cosenza per un totale di circa 30 km.

La conclusione dei lavori è prevista entro aprile 2019.