Calabria, il Presidente Oliverio scrive al ministro Toninelli: “necessari fondi per intervenire sui danni alla viabilità”

I danni provocati dal maltempo in Calabria hanno portato il Presidente della Regione a scrivere al ministro Toninelli per richiedere fondi sulla viabilità

Il presidente della Regione Mario Oliverio ha scritto al ministro delle Infrastrutture Toninelli in merito alla grave situazione della viabilità di competenza delle Province. Di seguito il testo della missiva.

“Egregio Ministro, gli eventi alluvionali che in questi giorni hanno interessato il territorio calabrese hanno determinato notevoli danni al territorio, relativamente all’assetto idrogeologico ma anche e soprattutto alle infrastrutture viarie. In molti casi, il sistema viario ha subìto veri e propri collassamenti con consistenti movimenti franosi che hanno determinato interruzione della mobilità. La viabilità di competenza delle Province è in uno stato di grave degrado in conseguenza del mancato trasferimento di risorse a questo Ente al quale rimangono attribuite le competenze. Circa 8000 chilometri di strade di competenza delle Province sono privi di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria oltre che di interventi di adeguamento e messa in sicurezza. Le Province calabresi hanno più volte evidenziato questa situazione grave al Governo ed in particolare al Ministero delle Infrastrutture. Purtroppo ad oggi siamo costretti a constatare che non sono state assunte misure adeguate alla gravità della situazione. Sono necessari provvedimenti urgenti con la destinazione di risorse adeguate in questa direzione al fine di evitare conseguenze serie per la stessa incolumità e sicurezza dei cittadini. Ritengo che nella prossima Legge di Bilancio, che il Governo sta per approvare, è necessario prevedere un fondo finalizzato alla viabilità di competenza delle Province e norme che consentano l’accensione di mutui, autorizzando in tal senso la C.C.D.D.P.P (Cassa Depositi e Prestiti). Sicuro di un suo positivo riscontro le invio distinti saluti.”