Allerta Meteo, forte maltempo al Sud: la protezione civile lancia l’allarme arancione, “vite umane a rischio” [BOLLETTINI]

Allerta Meteo, i bollettini della protezione civile. Domani “criticità arancione” al Sud, significa “vite umane a rischio”

Allerta Meteo – Il maltempo sta facendo sul serio già in queste ore al Sud Italia, ma c’è preoccupazione per quello che succederà tra stasera e domani quando il ciclone posizionato sul mar Tirreno continuerà a scendere verso il meridione alimentando maltempo sempre più estremo. Intanto nelle zone joniche sono già in atto i primi forti nubifragi, con 72mm di pioggia caduti oggi a Santa Caterina dello Ionio nella Calabria centrale. Altri forti temporali stanno colpendo Crotone e il Salento, dove fino a un paio d’ore fa avevamo ben +27°C ma adesso anche le temperature stanno crollando. Intanto la protezione civile ha lanciato l’allarme arancione per domani, Mercoledì 3 Ottobre, su tutto il territorio di Calabria e Basilicata, e su gran parte di Puglia e Sicilia.

Cosa significa “allerta arancione”

Il livello di allerta “arancione” è il secondo più grave (dopo il rosso) in una scala di 4, che parte dal verde e prevede, appunto, giallo, arancione e rosso. Ma nel linguaggio tecnico, che cosa significa “allarme arancione“? Come abbiamo già più volte ribadito in passato, è un livello di allarme particolarmente elevato a cui è opportuno prestare ogni tipo di attenzione. La “perdita di vite umane” è proprio uno dei rischi previsti dal livello di allarme “arancione”, che si lancia per fenomeni meteorologici “Diffusi, intensi e/o persistenti“.

Lo scenario d’evento geologico arancione, infatti, prevede:

  • Possibili cadute massi in più punti del territorio.
  • Possibilità di attivazione/riattivazione/accelerazione di fenomeni di instabilità anche profonda di versante, in contesti geologici particolarmente critici.
  • Diffuse attivazioni di frane superficiali e di colate rapide detritiche o di fango.

Lo scenario d’evento idrologico arancione, prevede:

  • Significativi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe e delle zone golenali, interessamento dei corpi arginali, diffusi fenomeni di erosione spondale, trasporto solido e divagazione dell’alveo.
  • Possibili occlusioni, parziali o totali, delle luci dei ponti.

Ulteriori effetti e danni rispetto allo scenario di codice giallo:

  • Diffusi danni ed allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide.
  • Diffusi danni alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili.
  • Diffuse interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico.
    Pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane.

Massima attenzione, quindi, al maltempo estremo che tra stasera e domani colpirà le Regioni più meridionali del nostro Paese. Di seguito pubblichiamo integralmente i bollettini diramati dalla protezione civile.

Il Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per oggi, Martedì 2 Ottobre

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia centro-orientale, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto Sicilia, Calabria meridionale e ionica, Basilicata ionica, Puglia meridionale, Sardegna nord-orientale e zone appenniniche delle Marche, con quantitativi cumulati localmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto del Sud peninsulare, resto di Sardegna e Marche, Abruzzo, Molise, Romagna e Umbria orientale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in locale sensibile diminuzione al Centro-Sud
Venti: forti o di burrasca nord-orientali su Liguria, Toscana e Sardegna.
Mari: agitati o molto agitati Mare e Canale di Sardegna; molto mossi il Mar Ligure, l’Adriatico settentrionale, lo Stretto di Sicilia ed il Tirreno meridionale; tutti in attenuazione serale.

Il Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per domani, Mercoledì 3 Ottobre

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Calabria ionica centro-settentrionale e settori occidentali della Puglia centrale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati o puntualmente molto elevati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Puglia centro-meridionale e Calabria, su Sicilia meridionale ed orientale e su Sardegna meridionale ed orientale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania orientale e meridionale, resto di Sicilia e Puglia, Sardegna centro-occidentale e nord-orientale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Molise, restanti zone di Sardegna e Campania, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati;
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in locale sensibile diminuzione su Molise e Sud peninsulare; massime in locale sensibile aumento su settori alpini, Emilia-Romagna e Toscana.
Venti: localmente forti prevalentemente nord-orientali sul medio Adriatico, Sardegna e al Sud peninsulare. Forti raffiche nei temporali.
Mari: molto mossi o agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, in attenuazione; molto mossi il Tirreno, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio e localmente l’Adriatico centro-meridionale.

Il Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per dopodomani, Giovedì 4 Ottobre

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania orientale, settori occidentali della Puglia, Basilicata, Calabria ionica centro-settentrionale, Sardegna orientale e meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto del Sud, Molise, resto Sardegna e Abruzzo meridionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza grandi variazioni.
Venti: localmente forti orientali al Centro-Nord.
Mari: molto mossi i bacini occidentali.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: