Migranti, Salvini con Orban: “presto governeremo l’Europa insieme”

Stefano Cavicchi/LaPresse

Migranti: Salvini torna a difendere Orban e insistere sull’asse con l’Ungheria

Ancora tensione sui migranti nel giorno in cui il vicepremier Matteo Salvini è a Vienna per discutere di questi temi con i colleghi di Germania e Austria. Salvini torna a difendere Orban e insistere sull’asse con l’Ungheria. “Le sanzioni contro il popolo ed il Governo ungherese – dice – sono un atto politico, una follia di quell’Europa di sinistra che non si rassegna al cambiamento e sono convinto che tra qualche mese ci troveremo a governare l’Europa in compagnia di Viktor Orban”. “L’anno prossimo – ha detto Orban – cambieremo completamente l’Europa escludendo i socialisti dal Governo dell’Europa, mettendo al centro il diritto alla vita, al lavoro, alla famiglia, alla sicurezza. Stiamo lavorando – ha aggiunto – con altri partiti, popoli e governi europei per cambiare la storia di questo Continente nel maggio prossimo ed il nucleo parte proprio da Vienna, da Milano, da Roma. La presidenza austriaca dell’Ue, l’Italia, hanno portato energia nuova dando la sveglia ad un’Europa che dormiva”. “I giorni di questo Parlamento – ha detto Orban – e della Commissione sono ormai contati. Spero che nel Parlamento eletto in futuro non ci sia una maggioranza pro-migranti”.