Tragedia sfiorata a Reggio Calabria, tenta il suicidio gettandosi a mare: 36enne salvato dagli agenti di Polizia

Tragedia sfiorata a Reggio Calabria, 36enne tenta il suicidio: plauso del Questore Grassi agli agenti di Polizia

Nei giorni scorsi, il personale della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto sul lungomare Falcomatà dove era stata segnalata la presenza di una persona che si era gettata in mare con intenti suicidi. Il contingente delle Volanti, individuato il soggetto nelle acque antistanti la zona “Tempietto” , si è subito tuffato per recuperare l’uomo ormai sfinito dalle correnti presenti in quale tratto di mare. Gli Agenti con non poca fatica sono riusciti a riportare in salvo l’uomo, 36 anni di origini marocchine, portandolo privo di sensi sulla battigia. L’immediato intervento del personale del 118, allertato dalla Sala Operativa della Questura, ha consentito di prestare le prime cure alla vittima che è stata subito trasportata, non in pericolo di vita, presso il locale Pronto Soccorso dell’ospedale. La vita di un uomo è stata salvata grazie al coraggio dimostrato, ancora una volta, dagli uomini della Polizia di Stato che quotidianamente sono chiamati a garantire la sicurezza di tutti i cittadini.

Il Questore Raffaele Grassi si è congratulato con i poliziotti che hanno operato, lodandone l’impegno, l’umanità e la professionalità dimostrata nell’occasione.