Reggio Calabria, la dinamica delle violenze della notte: tutto è iniziato con 5 clandestini africani che molestavano le ragazze al Calajunco, i DETTAGLI

/

Notte di violenza sul lungomare di Reggio Calabria: ecco cosa è successo

Stanotte, presso il lido Calajunco sul lungomare di Reggio Calabria gli Agenti della Polizia sono intervenuti, su segnalazione, in quanto circa 5 cittadini stranieri di origini africane, dopo essere stati allontanati dai gestori del lido per aver molestato alcune avventrici del locale, hanno lanciato pietre dall’esterno verso l’interno del suddetto lido. Da una prima ricostruzione dei fatti, numerosi clienti del lido hanno iniziato ad inseguire gli stranieri raggiungendoli ed aggredendone due. Questi ultimi, gambiani di 28 anni incensurati e richiedenti asilo politico, sono stati ricoverati in ospedale ed immediatamente dimessi dopo le cure del caso.

L’intervento delle Volanti e del personale delle Forze dell’ordine impegnato nei servizi di vigilanza ai lidi ha riportato la calma tra i presenti.

Si esclude la matrice razziale dell’aggressione e sono in corso indagini da parte degli investigatori della Squadra Mobile finalizzati a ricostruire l’esatta dinamica degli eventi d’intesa con la competente Autorità Giudiziaria.

Reggio Calabria, le violenze dei clandestini punta dell’iceberg di una città abbandonata all’anarchia: soffiano sul vento della xenofobia proprio i potenti che predicano di arginarlo