Reggio Calabria, tre arresti e una denuncia per reati vari [NOMI, FOTO, DETTAGLI]

  • CALABRò Domenico
    CALABRò Domenico
  • CANNIZZARO_ANTONIO_1977
    CANNIZZARO_ANTONIO_1977
  • TIMPANO Giuseppe cl 72
    TIMPANO Giuseppe cl 72
/

I Carabinieri, nel corso del fine settimana, hanno effettuato 3 arresti e una denuncia per vari reati

A conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro nello scorso fine settimana, che ha visto impiegate oltre 150 pattuglie delle Compagnie di Gioia Tauro, Taurianova e Palmi, sono stati effettuati 3 arresti, 1 denuncia in stato di libertà e controllate complessivamente 810 persone, oltre 630 veicoli, eseguite 36 perquisizioni domiciliari e personali, nonché elevate sanzioni per violazioni delle norme sulla circolazione stradale per circa 16.500 euro.

In particolare:

  • a Palmi, i Carabinieri della locale Compagnia, assieme a quelli della Stazione di Santa Cristina d’Aspromonte e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” hanno arrestato, su ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Palmi, TIMPANO Giuseppe, 46enne del luogo, in quanto ritenuto responsabile di ricettazione ed illecita detenzione di armi, tra cui fucili con matricola abrasa ed altre provento di furto, rinvenute ben occultate in depositi mimetizzati tra le vegetazione presente nelle vicinanze di terreni in cui lo stesso era solito far pascolare i propri animali;
  • a Sinopoli, i Carabinieri della Stazione hanno arrestato in flagranza di reato per evasione, CANNIZZARO Antonio, 41enne del posto, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, in quanto sorpreso dai militari operanti al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione;
  • a Melicuccà, i Carabinieri della Stazione, hanno arrestato su ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Palmi, CALABRÒ Domenico, 51enne del luogo, per minacce gravi e lesioni personali aggravate, in quanto lo scorso 2 settembre nel corso di una lite per futili motivi, colpiva con un martello altro soggetto procurandogli traumi alla testa ed al torace;
  • a Scido, i Carabinieri della Stazione hanno denunciato in stato di libertà A., 18enne del luogo, in quanto accusato del furto di alcuni monili d’oro il 10 settembre recuperati successivamente presso un “compro oro” di Gioia Tauro.

I servizi in argomento rientrano nel quadro di una più ampia attività di intensificazione dei servizi di controllo del territorio nella Piana di Gioia Tauro disposto dal locale Gruppo Carabinieri per garantire una incisiva attività di prevenzione e repressione delle condotte che minacciano la serena convivenza dei cittadini.