Messina, ecco il nuovo Comandante dei Carabinieri Sabatino: “Lotta alla mafia priorità del mio impegno” [FOTO e INTERVISTA]

/

Si insedia il nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Messina: l’intervista ai microfoni di StrettoWeb

Da esattamente nove giorni Messina c’è un nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri. Si tratta del Colonnello Lorenzo Sabatino, che ritorna sull’isola dopo 10 anni. Sabatino, che prende il posto del Comandante Mannucci Benincasa, viene da Roma e ha rivestito l’incarico di Comandante del II Reparto Investigativo del Servizio Centrale del Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri (ROS), per il Colonnello Sabatino si tratta di un ritorno in Sicilia. Ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma e negli anni ’90 il Colonnello ha prestato servizio presso la Compagnia di Cefalù (PA), il Reparto Operativo di Catania e ha comandato la Compagnia di Gravina di Catania. Il nuovo comandante della città dello Stretto ha prestato servizio in Lombardia, a Brescia, ove ha comandato la locale Compagnia Carabinieri e, successivamente, la Sezione Anticrimine del ROS, per poi essere destinato a Roma presso l’Ufficio Criminalità Organizzata del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, ove si è occupato di contrasto a eversione e terrorismo. Dal 2007 al 2014 il Nucleo Investigativo di Roma, successivamente il Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, per poi fare rientro al ROS, ove si è occupato di indagini in materia di contrasto alla criminalità mafiosa, al riciclaggio e al narcotraffico internazionale. Stamane presso il comando provinciale dei Carabinieri, Sabatino si è presentato ai giornalisti:

Per me- ha detto il comandante– è un ritorno gradito nell’Isola. Messina e’ un territorio molto complesso e difficile“. La lotta alla mafia sarà uno degli obiettivi prioritari e su cui concentrerà il suo massimo impegno:  “Le varie operazioni ci dimostrano come il territorio messinese non sia per nulla alieno alla presenza mafiosi e questo non lo scopriamo oggi, quindi il contrasto alla criminalità organizzata e’ una priorità e su questo aspetto non si può e non si potrà mai abbassare la guardia.  La nostra organizzazione è molto complessa, abbiamo nove Compagnie e una poderosa macchina di controllo ramificata su tutto il territorio, è questo il nostro punto di forza. Il nostro modello- ha proseguito il colonnello– nei secoli ha dato prova di efficacia. Le stazioni dei Carabinieri presenti su tutto il territorio della provincia sono una risorsa irrinunciabile e ci consentono di dare una risposta tempestiva ed efficace alle esigenze dei cittadini. Il mio intento è di lavorare con entusiasmo e con lo stesso spirito di chi mi ha preceduto. A Messina l’assetto del Comando è consolidato, continueremo a mantenere una presenza capillare sul territorio”. Di seguito l’intervista rilasciata ai microfoni di StrettoWeb:

Messina, si insedia il nuovo Comandante dei Carabinieri: l’intervista ai microfoni di StrettoWeb [VIDEO]