Messina, non solo baracche a Bisconte: nel rione alcune casette sono “abitazioni di lusso”. I residenti: “Vogliamo restare qui” [FOTO]

/

Diversi abitanti di Bisconte (Messina), residenti in casette che tutto sembrano tranne che baracche, si oppongono all’abbattimento delle proprie abitazioni. Cucè e Geraci incontrano l’assessore Mondello

“Le nostre case non sono baracche“. È questo il messaggio che ormai da giorni lanciano gli abitanti del villaggio di Bisconte a Messina, ricadente nell’ambito “C” del risanamento. A tenere alta l’attenzione sul caso il presidente della Terza Circoscrizione Cucè e il vicepresidente Geraci, che hanno incontrato l’assessore Mondello per spiegare nel dettaglio qual è la situazione nel rione della Terza Circoscrizione.

Diversi abitanti del villaggio, residenti in casette che tutto sembrano tranne che baracche, si oppongono all’abbattimento delle proprie abitazioni. E in effetti la situazione del villaggio non è ovunque la stessa: nel rione solo alcune abitazioni sono fatiscenti ed in pessime condizioni, altre, negli anni, sono state ristrutturate e trasformate da baracche in abitazioni dignitose.

Ma oltre alla questione delle casette, permane nel rione il rischio igienico sanitario, posto all’attenzione dell’assessore dai due consiglieri:

Il villaggio– commenta Geraci- ha un sistema fognario carente e datato, le strade e la piazza andrebbero rifatte e  persiste un area precedentemente sbaraccata nel 2005, a rischio igienico sanitario e posta sotto sequestro da diversi anni”.

Oltre a chi si  oppone alla demolizione della proprie casette, la maggior parte dei residenti inoltre chiede a gran voce di restare a Bisconte, in quello che è il rione in cui conservano le origini e le radici.

Le soluzioni proposte dai consiglieri sono quindi due:

  • far restare gli abitanti nelle proprie abitazioni, risanando l’intero villaggio realizzando opere di prima e seconda urbanizzazione;
  • o aspettare la costruzione di nuovi alloggi (con progetto già in essere) ricadenti sempre a Bisconte.

Il vicesindaco Mondello  si è detto disponibile ad una più precisa ed efficace ricognizione della zona, senza precludere alcuna soluzione futura per il villaggio.

Il consigliere Geraci, grazie al supporto del presidente Cucè, si è anche fatto promotore di un incontro tra l’assessore Mondello e una delegazione di cittadini di Bisconte che avverrà nel mese prossimo.