Atm, arriva “Shuttle”: ecco come cambia il trasporto pubblico a Messina. Mondello: “Il tram volante si farà”

Vertice a Palazzo Zanca sul trasporto pubblico a Messina: arriva“Shuttle”, la nuova linea dorsale che ha il compito di collegare tutte le linee. Il vicesindaco: “Il tram volante collegherà i punti estremi della città”

Si è tenuto questa mattina, nella Sala Giunta di Palazzo Zanca, un incontro tra l’Amministrazione Comunale, i vertici dell’ATM ed i Presidenti delle sei Circoscrizioni (per il IV° il Vice Presidente). Presenti il Vice Sindaco arch. Salvatore Mondello, per l’ATM Natale Trischitta della Segreteria della Direzione, Bruno Orazio Coordinatore di esercizio, Alberto Chillè dei servizi Informatici, il progettista Ing. Leonardo Russo ed il Consigliere del CDA Avv. Francesco Gallo. Si è ampiamente discusso sul nuovo assetto delle linee che l’ATM ha posto in essere, con un dibattito costruttivo che ha coniugato le esigenze del territorio con la moderna pianificazione voluta dall’Amministrazione Comunale. I Presidenti hanno avuto modo di approfondire, zona per zona, tutte le novità presentate, chiedendo delucidazioni e proponendo suggerimenti, tenendo così fede al ruolo di portatori delle istanze del territorio. E’ stato quindi possibile arrivare ad una intesa complessiva, che ha soddisfatto entrambe le parti. Al centro del dibattito la funzione strategica dello “Shuttle”, la nuova linea dorsale che ha il compito di collegare tutte le linee, eliminando l’annosa questione dell’assenza dei collegamenti a pettine, che hanno da sempre emarginato le periferie. Particolare attenzione è stata riservata agli orari scolastici, ed alla lotta al portoghesismo, che l’Amministrazione intende affrontare con controlli serrati.

Salvatore Mondello vice sindaco messina

Mondello

Sebbene non in relazione col piano bus, un ulteriore passaggio è stato dedicato alla graduale dismissione del tram, per l’Amministrazione ritenuto “ormai obsoleto ed oneroso in termini di costi, oltre al progetto delle vetture sospese, mai archiviato ma al momento subordinato alla rivisitazione dell’intero assetto dei trasporti cittadini”. Il Vice Sindaco ha dichiarato, inoltre, che per quanto riguarda il futuro progetto tram sospeso, non è da intendersi come sostitutivo di quello attuale, ma costituisce un vettore veloce che avrà il compito di collegare i due punti estremi della città, nord e sud, in un’ottica prettamente urbanistica/territoriale. In chiusura dell’incontro, i Presidenti hanno espresso vivo compiacimento per essere stati coinvolti e resi protagonisti nella pianificazione di un servizio essenziale quale il trasporto; tale modalità di lavoro, che si è convenuto sarà adottata anche per gli atri settori di competenza delle Circoscrizioni, è stata ritenuta costruttiva ed innovativa. Nei prossimi giorni, l’ATM renderà noto il nuovo assetto delle linee, attraverso apposita comunicazione.