DiversaMente Stretto: il 30 settembre il workshop di subacquea e disabilità

“DiversaMente Stretto” è un evento promosso dai professionisti della subacquea siciliana e calabrese, che hanno scelto non a caso Pellaro (RC) come location, ideale per le particolari caratteristiche del fondale

In occasione della XII Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico, un workshop interamente dedicato al mondo della subacquea e della disabilità, un’occasione unica per scoprire e per promuovere le meraviglie dei fondali del nostro mare insieme a giovani molto speciali. Domenica 30 settembre, “DiversaMente Stretto” è un evento promosso dai professionisti della subacquea siciliana e calabrese, che hanno scelto non a caso Pellaro (RC) come location, ideale per le particolari caratteristiche del fondale. Il workshop, patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla HSA (Handicapped Scuba Association), nasce dall’idea delle associazioni Life Onlus, Megiss Dive Lab e Francesco Turano di far conoscere ai subacquei diversamente abili le meraviglie nascoste di uno dei siti più belli ed interessanti del Mare Nostrum: lo Stretto di Messina. “Protagonisti dell’evento saranno alcuni subacquei non vedenti, sordi e paraplegici, tutti brevettati dalla HSA, che, opportunamente accompagnati da uno staff di istruttori e di divemaster, avranno la possibilità di conoscere i fondali di Pellaro e di interagire con il mondo sommerso di questo particolare contesto. Per i giovani diversamente abili sarà interessante non solo studiare, ma anche raccontare le loro sensazioni tattili e visive attraverso foto, video e tramite le loro specifiche forme di comunicazione, come il Braille e la lingua italiana dei segni” spiega Giovanni Laganà, presidente dell’associazione Megiss Dive Lab.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE