Baracche Messina: vertice a Palazzo Zanca per gli allacci nei 96 nuovi alloggi di Camaro e Annunziata

Nuovi alloggi per le famiglie baraccate a Messina, vertice a Palazzo Zanca per la questione degli allacci: per i collegamenti di Camaro Sottomontagna la Soprintendenza ha richiesto la nomina di un archeologo che visioni gli scavi, ci vorranno 20 giorni per l’affidamento e l’effettivo avvio delle opere

Nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca si è svolta oggi la conferenza di servizi, convocata dal sindaco Cateno De Luca, per trattare le problematiche relative alle 96 nuove abitazioni di Camaro Sottomontagna (50) e nel villaggio Matteotti all’Annunziata (46). Alla conferenza di servizi, finalizzata a dotare gli immobili degli allacci necessari a renderli abitabili, hanno partecipato, insieme al sindaco De Luca, il vicesindaco, Salvatore Mondello; il presidente di A.RIS.ME. Marcello Scurria; il presidente di AMAM, Salvo Puccio, insieme all’ing. Salvo Vinci; l’ingegnere comunale Armando Mellini; l’ing. Antonio Danzè, RUP – IACP; il geom. Salvatore Grillo del dipartimento comunale Lavori Pubblici; il geom. Giuseppe Campo e Fabio Pistorio di Italgas Messina; e il geom. Filippo Terranova del dipartimento comunale Edilizia Privata. “Sì è registrata la piena disponibilità a risolvere nel più breve tempo possibile le questioni ancora insolute – ha dichiarato il vicesindaco Mondello -. Nello specifico si è registrato che AMAM ha completato i lavori di adduzione di acqua potabile e fognatura in entrambe le zone, così come il dipartimento Lavori Pubblici ha già ultimato le procedure e la realizzazione per lo smaltimento delle acque meteoriche. Il geom. Terranova, nella sua qualità di responsabile dell’ufficio Agibilità, ha suggerito, in considerazione del fatto che tutta la documentazione esistente risulta essere quella strutturante la procedura, di attivare la SCA (Segnalazione Certificata Agibilità). Si procederà a contattare i responsabili di Enel e Telecom, in quanto oggi assenti, per verificare lo stato di avanzamento in merito alle proprie competenze. L’ing. Danze’ dell’IACP – ha concluso il vicesindaco – ha comunicato che quanto di loro competenza è già stato prodotto (catastazione, conformità strutturale, ecc….)”. Per i collegamenti di Camaro Sottomontagna, hanno sottolineato i rappresentanti di Italgas, la Soprintendenza ha richiesto la nomina di un archeologo che visioni gli scavi; tale nominativo è stato comunicato e si è in attesa del relativo nulla osta. Per tale intervento dovrà essere rilasciato il parere dal dipartimento comunale Demanio e Patrimonio per l’occupazione suolo, che richiede un preavviso di 25 giorni per l’avvio delle opere. Ultimati detti adempimenti ci vorranno 20 giorni per l’affidamento e l’effettivo avvio delle opere. Per quanto riguarda l’Annunziata Matteotti lo stesso è già stato completato. In entrambi gli interventi gli assegnatari dovranno stipulare regolare contratto con le società di vendita.