Messina: un percorso pedonale per accedere all’aula bunker, ecco il provvedimento del Dipartimento Mobilità

Il provvedimento è stato adottato su richiesta del direttore della Casa circondariale di Messina, per salvaguardare l’incolumità dei pedoni che usufruiscono degli accessi pedonali all’istituto penitenziario e all’aula bunker, considerando che il tratto di strada interessato è privo di marciapiede rialzato

Il dipartimento Mobilità Urbana, con ordinanza n. 652, ha disposto l’istituzione di un percorso pedonale, di larghezza pari a 2 metri, lungo il margine ovest del tratto della via Consolare Valeria, compreso tra le vie delle Corse e Drago Faranda ed antistante la Casa circondariale e l’aula bunker, e di attraversamenti pedonali, in corrispondenza degli accessi alla Casa circondariale e all’aula bunker, con la realizzazione della relativa segnaletica orizzontale (zebratura) e il collocamento di quella verticale di attraversamento pedonale e di archetti parapedonali muniti di pellicola rifrangente. Il provvedimento è stato adottato su richiesta del direttore della Casa circondariale di Messina, per salvaguardare l’incolumità dei pedoni che usufruiscono degli accessi pedonali all’istituto penitenziario e all’aula bunker, considerando che il tratto di strada interessato è privo di marciapiede rialzato.