Reggio Calabria: il famoso skipper Mauro Pelaschiar abbordato dai “pirati della conoscenza”

Reggio Calabria: il “bottino” dei Pirati della Conoscenza, giovani velisti del Club Velico Compagnia dello Stretto di Reggio Calabria, è stato molto ghiotto

Stamane, il “bottino” dei Pirati della Conoscenza, giovani velisti del Club Velico Compagnia dello Stretto di Reggio Calabria, è stato molto ghiotto. Infatti, sono riusciti ad abbordare nello Stretto di Messina e scortare fin nella baia di Catona il famoso skipper Mauro Pelaschier, tra l’altro ex timoniere di Azzurra, che sta effettuando il periplo d’Italia, nel contesto del progetto Charta Smeralda promosso dalla Fondazione One Ocean. Tale iniziativa è volta a sensibilizzare la collettività sulla criticità della gran quantità di plastica presente in tutti i mari. I piccoli pirati, oltre ad essere stati sensibilizzati sul tema, hanno offerto a Mauro ed al suo equipaggio un cesto di prodotti tipici in cambio di una storia di mare, come previsto dalle attività dell’iniziativa “Pirati della Conoscenza”, condotta ormai da diversi anni. Mauro, lasciando a bocca aperta i bambini, ha raccontato loro quando, navigando alla volta delle Isole Baleari, si è ad un tratto ritrovato scortato da due balene, una sulla murata di destra e una sulla murata di sinistra, riuscendo ad ammirare per la prima volta così da vicino la maestosità della regina dei mari. Dopo aver assaporato i dettagli di questo affascinante racconto, i pirati hanno ripreso il largo per mettere a segno il successivo abbordo.