Messina, la zona nord della città senz’acqua: Amam adotta misure speciali, incrementato il flusso verso il serbatoio di Torre Faro

Disagi nella zona nord di Messina per la mancanza di acqua: ecco le misure speciali adottate dall’Amam

L’incremento stagionale della popolazione nelle zone costiere di Ganzirri, Torre Faro e Granatari ha fatto rilevare anche quest’anno l’aumento dei fabbisogni idrici nella zona della riviera nord e, al contemop, la conseguente riduzione dei tempi di erogazione.
Nei giorni scorsi- si legge in una nota dell’Amam- si sono rese necessarie riparazioni urgenti, effettuate sulla condotta da 300 mm della Panoramica, sia martedi che domenica scorsi, con la sospensione temporanea dell’erogazione e il successivo riavviamento;.
Per affrontare in modo unitario sia le esigenze di maggior fabbisogno idrico per l’aumento della popolazione nell’area costiera nord sia le eventuali problematiche tecniche sulla rete, AMAM ha definito un pacchetto di misure correttive, per un’azione massiccia in queste settimane, per migliorare la distribuzione nelle zone interessate e la soluzione delle criticità riscontrate:
• da oggi sarà incrementato il flusso verso il serbatoio di Torre Faro, in modo da contenere i tempi di riempimento del serbatoio in circa 12 ore;
• saranno effettuate due erogazioni giornaliere invece di una soltanto (la seconda erogazione partirà da oggi pomeriggio alle 16 circa)
• le squadre dei tecnici AMAM, in questi giorni festivi, provvederanno a monitorare e presidiare tutta la rete esterna zona nord, in modo da minimizzare eventuali disagi, facendo le opportune manovre al bisogno.
• Il  Servizio Segnalazioni e Reclami funzionerà h24, come al solito, per la segnalazione di eventuali disservizi (090-3687711)