Crollo ponte Genova: il bambino morto era di origini calabresi [NOME, FOTO, DETTAGLI]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Crollo ponte Genova: si chiamava Samuele il bambino di 8 anni morto insieme ai genitori nel crollo del viadotto autostradale Morandi, era di origini calabresi

Si chiamava Samuele il bambino di 8 anni morto insieme ai genitori nel crollo del viadotto autostradale Morandi. Samuele era figlio di una calabrese, Ersilia Piccinini, di 40 anni, originaria di Sersale (Catanzaro), che 20 anni fa si era trasferita a Genova per sposare Samuele Robbiano, di 44 anni, residente nel capoluogo ligure. Il sindaco di Sersale, Salvatore Torchia, in un post su facebook, ha espresso “il piu’ sentito cordoglio della sua comunita’ ai familiari di Ersilia Piccinini, ai parenti di tutte le vittime ed alla Citta’ di Genova per questa ennesima ed assurda tragedia italiana”.