fbpx

Thailandia: falliti i tentativi di trivellare il cunicolo

thailandia

Thailandia, l’allenatore si scusa con i genitori. Falliti i tentativi di trivellare il cunicolo

Il tubo che verrà utilizzato per rifornire di ossigeno i 12 ragazzi intrappolati con il loro allenatore nella grotta Tham Luang non ha ancora raggiunto il punto dove sono bloccati. Il gruppo riceve comunque ossigeno supplementare tramite le piccole bombole trasportate dai soccorritori dei Navy Seal. Lo ha dichiarato il governatore Narongsak Osatanakorn che sta dirigendo le operazioni di soccorso. L’allenatore di calcio intrappolato con i ragazzi, attraverso i sub, si è scusato con i loro genitori attraverso una lettera. “Voglio scusarmi con i genitori – scrive il tecnico 25enne -. In questo momento tutti i bambini stanno bene, i soccorritori si stanno prendendo cura di me e prometto che io mi prenderò cura dei bambini nel miglior modo possibile. Grazie – conclude – per tutto il supporto che ci state offrendo”. I soccorritori hanno deciso di non tentare immediatamente un’evacuazione subacquea, in quanto i ragazzi non sono ancora pronti ad affrontarla. In caso di forti piogge però la decisione potrebbe cambiare. Un ex Navy Seal, di 38 anni, è morto mentre era impegnato in un’operazione di trasporto di bombole nella grotta dove l’ossigeno scarseggia. L’uomo infatti è rimasto senza aria. La tragedia ha gettato nello sconforto i soccorritori: se un esperto è morto, preoccupa che non ce la facciano i ragazzi, stremati e indeboliti dopo due settimane.