fbpx

Cinquantesimo Passaggio delle Consegne del Rotaract Club Reggio Calabria [FOTO]

/

La cerimonia è stata seguita da un’elegante conviviale con musica dal vivo, il tutto incorniciato dallo splendore di una notte sullo Stretto di Messina

Una location da sogno, l’Altafiumara Resort and Spa, ha ospitato il Cinquantesimo Passaggio delle Consegne del Rotaract Club Reggio Calabria. Lo scorso giovedì 5 luglio è stato infatti celebrato un avvenimento storico per uno dei Rotaract Club più antichi non solo dell’attuale Distretto 2100 ma anche di tutta Italia. Alla cerimonia hanno preso parte personalità di spicco della famiglia Rotariana: il PDG Luciano Lucania, il RRD Valerio Mercuri, i Presidenti e i Past Presidents dei Rotary Club cittadini, i Presidenti e i soci di diversi Rotaract Club del Distretto 2100, degli Interact Club e dell’Inner Wheel di Reggio Calabria. Un nuovo motto ed un nuovo logo sono stati coniati per l’occasione dal neo Presidente Rodolfo Caminiti, che si accinge a prendere le redini di un Club che è stato magistralmente guidato dalla Past President Chiara Capomolla. Tanti i progetti di service portati avanti durante l’anno sociale appena volto al termine ma “Estote parati” ( Siate pronti! Siate preparati!), questo il motto che animerà i mesi a venire, perché molto altro verrà realizzato. Ne è un fulgido esempio, il progetto di Azione Medica “Iotisoccorro”,  presentato, nel corso dei lavori, dal Vicepresidente Antonino Loddo. Il Rotaract Club Reggio Calabria si è poi arricchito, in questa occasione, di diversi nuovi soci che hanno ricevuto la spilletta con il nuovo logo raffigurante San Giorgio che sconfigge il drago, scelto in quanto santo patrono di Reggio Calabria, simbolo del Bene che trionfa sopra ogni cosa. Il Presidente Rodolfo Caminiti ha infine presentato il Consiglio Direttivo che lavorerà insieme a lui nel prossimo anno sociale: il Vicepresidente Tonino Loddo, la Segretaria Fabienne Marino, la Tesoriera Federica Reitano, il Prefetto Marco Parisi, i Consiglieri Gennaro Bellizzi, Alessia Giuffrida, Carlo Guarna, Antonio Linguardo, Domenico Ripepi. La cerimonia è stata seguita da un’elegante conviviale con musica dal vivo, il tutto incorniciato dallo splendore di una notte sullo Stretto di Messina.