fbpx

Quando il folclore diventa internazionale: Roccalumera capitale della multietnia

A Roccalumera in provincia di Messina, il Festival Internazionale del Folclore

Roccalumera, ridente cittadina del comprensorio jonico della provincia di Messina, è alla ribalta delle cronache per il suo festival del folclore, tripudio di colori dei costumi dei paesi partecipanti, musiche tipiche, ma soprattutto all’insegna del superamento delle barriere razziali. Organizzato dall’associazione “Sicilia Mia”, con presidente la sig.ra Franca Catalfamo, che dal 1999 vede nella prima settimana di agosto il paese partecipe di questo scambio interculturale. Fautori di questa kermesse i signori Natale Franzone e  Nunzio Briguglio, che hanno sempre partecipato all’estero a numerosi festival, come componenti dei canterini della riviera jonica, e nel lontano 1978 rimasti colpiti dall’entusiasmo con cui questi giovani appartenenti a culture così diverse tra loro riuscissero a creare un clima da grande famiglia, li ha spinti a portare il festival nel loro paese natio. La manifestazione viene finanziata in gran parte dal comune di Roccalumera, dai 22 soci dell’associazione, dagli sponsor e dai contributi regionali. I gruppi, accolti in un clima di amicizia, vengono ospitati all’hotel Piramide di Roccalumera e all’hotel Magnolia di Alì Terme; assistiti 24 ore al giorno dai volontari dell’associazione, che fanno guida e supporto durante tutta la settimana. La cosa che colpisce è la solarità, la gioiosità di tutti i partecipanti, che hanno il folclore nel sangue. La manifestazione avrà inizio il 31 luglio alle 18.00 con l’alzabandiera delle nazioni partecipanti in piazza Municipio e seguirà un corteo lungo la via nazionale dei gruppi con i costumi tipici di ogni nazione, gli sbandieratori e tre carretti siciliani. Per l’Europa, parteciperanno la Russia in particolare la Siberia e la Slovacchia, per il sud America la Colombia, la Bolivia e l’Honduras, quest’ultimo gruppo sostenuto dal presidente della repubblica Honduregna che viene in Europa per la prima volta.  Il primo di agosto i gruppi si esibiranno a Giardini Naxos alle  21.30, venerdì 3 agosto nelle frazioni di Sciglio ed Allume attendendo la serata conclusiva del 4 agosto. La giornata inizierà con la Santa Messa presso la chiesa della Madonna del Carmelo a Roccalumera, alle 11.00 un incontro con l’amministrazione per uno scambio di doni presso l’Antica Filanda ed alle 21.00 l’esibizione finale dei gruppi presso il campo sportivo di Roccalumera. Alle 24.00 i gruppi faranno una sfilata con una fiaccolata per giungere in spiaggia dove le fiaccole verranno spente a mare, per simboleggiare la chiusura del festival. Dall’entusiasmo che viene fuori dalle parole degli organizzatori si evince come la manifestazione dia l’opportunità di far incontrare tanti giovani provenienti da culture diverse, far apprezzare le loro culture i loro usi e costumi creando un forte abbraccio di fratellanza.