fbpx

Rifiuti: Fava, interessi criminali dietro emergenza in Sicilia

LaPresse/Vincenzo Livieri

Sicilia, il parlamentare ha presentato un pacchetto di emendamenti al ddl all’esame dell’Ars

Un pacchetto di emendamenti, 24 in tutto, al disegno di legge che riguarda la governance del settore dei rifiuti in Sicilia è stato presentato stamani in commissione da Claudio Fava, deputato del movimento Cento Passi all’Assemblea regionale siciliana e presidente della commissione Antimafia di Palazzo dei Normanni. “Negli emendamenti il forte richiamo a una maggiore trasparenza – spiega il parlamentare -, il ‘no’ alle oramai superate tecniche di incenerimento e il mantenimento della gestione pubblica. Interventi propedeutici a un piano rifiuti che da troppo tempo viene annunciato ma che ancora non ha visto la luce”. Sul tema dei rifiuti, per Fava “troppi interessi, anche di natura illecita e criminale, hanno impedito il superamento di una fase di emergenza continua. Con questi emendamenti, elaborati con il sostegno prezioso dell’associazione Zero Waste Sicilia, puntiamo al superamento della fase emergenziale e a un nuovo sistema di gestione che sia trasparente e democratico oltre che economicamente e ambientalmente sostenibile”. (AdnKronos)