Categoria: CALABRIAEDITORIALIFOTO & VIDEOFoto CalabriaFoto Reggio CalabriaGalleryINTERVISTENEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria: firmata la sottoscrizione dell’accordo ed affidamento per la gestione dei siti archeologici della Città [FOTO e INTERVISTA]

Reggio Calabria: presentate le associazioni che si sono aggiudicate il bando per la gestione dei siti archeologici

Stamani, alle ore 10.30, presso la Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio è avvenuta la sottoscrizione dell’accordo ed affidamento per la gestione dei siti archeologici della Città di Reggio Calabria a cura dell’Assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale. Erano presenti il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Assessore alla Valorizzazione del Patrimonio culturale Irene Calabrò, i Responsabili della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia i Funzionari del Settore Cultura del Comune di Reggio Calabria. Nel corso dell’evento sono state presentate le associazioni che si sono aggiudicate il bando per la gestione dei siti archeologici. Alla Pro loco Reggio Calabria San Salvatore sarà affidata la gestione dell’area archeologica di Motta Sant’Agata, l’associazione culturale scientifica IN.SI.DE. si occuperà della valorizzazione dell’Ipogeo di piazza Italia, mentre l’organizzazione di volontariato della protezione civile garibaldina Città di Motta San Giovanni gestirà l’area del Parco archeologico di Occhio di Pellaro. La commissione, composta dai rappresentanti del settore cultura del Comune e della Soprintendenza ai beni archeologici di Reggio-Vibo ha valutato positivamente le proposte presentate dalle associazioni. Già da domani i siti potranno essere aperti e visitabili, sottolinea l’assessore Irene Calabrò, il nostro obbiettivo sarà quello di valorizzare i siti con visite guidate e non semplicemente di renderli fruibili.

Reggio Calabria: firmata la sottoscrizione per l’affidamento dei beni archeologici, INTERVISTA all’assessore Calabrò [VIDEO]

Foto StrettoWeb / Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb / Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb / Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb / Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb / Salvatore Datomore