fbpx

Reggio Calabria: nuova articolazione tariffaria per il servizio idrico integrato

Reggio Calabria: deliberata l’approvazione della proposta di nuova articolazione tariffaria per il servizio idrico integrato

La Giunta Comunale di Reggio Calabria ha deliberato l’approvazione della proposta di nuova articolazione tariffaria per il servizio idrico integrato in applicazione della deliberazione della preposta Autorità nazionale (ARERA) n. 665/2017, avente ad oggetto “Approvazione del testo integrato corrispettivi servizi idrici (TICSI), recante i criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti”.

La proposta preliminare, stilata dagli uffici del settore Gestione Tributi ed Appalti – secondo l’indirizzo politico dell’assessore Irene Calabrò e del Sindaco Giuseppe Falcomatà – era stata sottoposta, il 29 giugno u.s., all’esame dell’Autorità Idrica della Calabria (AIC), quale Ente individuato dalla disposizione dell’Autorità nazionale per l’approvazione di tutte le proposte provenienti dai gestori calabresi, per la maggior parte Comuni operanti come gestori in economia.

La delibera di Giunta sancisce il lavoro condotto dal Settore Tributi che in più occasioni ha interagito proficuamente con il Commissario-Direttore Generale dell’AIC, ing. Domenico Pallaria, da ultimo lo scorso 23 luglio, convenendo anche il termine per la definizione della complessa procedura entro la prima decade di agosto.

La deliberazione di ARERA – riassume l’assessore Calabrò –  è orientata a perfezionare il collegamento tra l’azione regolatoria di efficientamento dei costi, da un lato, e la quantificazione dei corrispettivi all’utenza finale per il recupero dei costi stessi. Particolare attenzione è stata posta al riordino delle tipologie d’uso – siano esse domestiche o non domestiche – nonché all’omogeneizzazione delle strutture tariffarie attualmente in vigore.

In questo scenario, l’Amministrazione comunale è riuscita a ridurre, per quanto possibile, il prezzo della tariffa del servizio idrico integrato nei confronti delle famiglie, conformandosi pienamente alle condivise finalità del Bonus idrico e prevedendo come ulteriore premialità la tariffazione agevolata per i primi 50 litri al giorno di consumo idrico.

La formulazione della proposta di articolazione tariffaria per il SII all’Autorità Idrica da parte del Comune di Reggio Calabria, ad oggi unico Comune calabrese ad essersi uniformato al disposto dell’Autorità nazionale, è la riprova dell’attenzione che l’Amministrazione Falcomatà rivolge ai cittadini nell’ottica del principio di equità tributaria, cogliendo ogni favorevole prospettiva normativa che si presenta, al netto dei vincoli dettati dal piano di riequilibrio.

Certamente – conclude l’assessore Irene Calabrò – una volta che l’Autorità Idrica della Calabria avrà licenziato la proposta del Comune di Reggio Calabria, avremo modo di illustrare puntualmente tutte le novità.

A cura del settore Finanze e Tributi