Reggio Calabria: sabato l’inaugurazione del primo circolo territoriale di Liberi e Uguali

Il circolo Leu di Reggio Calabria intenderà occuparsi di “cultura intesa come mezzo di disciplina interiore e processo formativo della personalità degli individui”

“Sabato 14 Luglio, alle ore 18.30, in via Sbarre Centrali 318 ( accanto Chiesa delle Catene) verrà inaugurato il primo circolo territoriale di “Liberi e Uguali” di Reggio Calabria. La realizzazione della Sede Leu porta a compimento il sogno di riconsegnare alla cittadinanza un grande spazio di incontro per contrastare e prevenire il diniego, la perdita e la privazione della partecipazione sociale legata, e legabile, a proprie precise idealità; un luogo dentro cui iniziare ad arginare il fenomeno, sempre più diffuso, del disincanto e della sfiducia verso proficue aggregazioni di tipo culturale, dunque politico. Si, perché è di una politica capace di annodarsi strettamente alla cultura, in senso molto ampio, che il circolo Leu di Reggio Calabria intenderà occuparsi, a voler rammentare Gramsci, cultura intesa come mezzo di disciplina interiore e processo formativo della personalità degli individui. Una locanda entro cui rifugiare e rifocillare le idee della Sinistra, quella che oggi apre le sue porte alla comunità reggina, un posto dove finalmente far accomodare chi per lungo tempo, nel nostro territorio, si è sentito costretto a peregrinare qua e là i propri sogni per penuria di terra fertile dove stanziarli e far buona semina. “Da quando questo circolo ha alzato le sue saracinesche”, osserva il Presidente Demetrio Delfino, “anche solo inizialmente per motivi di sistemazione e ristrutturazione delle aree interne, in molti sono entrati per chiedere notizie sul progetto socio-culturale di Leu, un andirivieni di persone pronte ad esprimere sincera ammirazione e pieno consenso verso la volontà di rifacimento dei veri valori della Sinistra, anzitutto attraverso la costruzione di una culla entro cui quelli annidare e far germogliare. Se vale la pena ancora lottare per il cambiamento, come noi pensiamo, occorre iniziare ad albergare le idee nel posto giusto, in uno spazio di costante progettualità e cultura attraverso ogni espressione d’arte possibile, poesia, musica, pittura, teatro, cinema, scrittura, in un’ottica di crescita ed arricchimento intimi, garantiti a chiunque abbia voglia di prendere coscienza di sé e di ciò che veramente desidera per la propria comunità” Il circolo di Liberi ed Uguali non nasce a Reggio Calabria come contenitore di mera contingenza politica né lo si vuole intendere e concepire in vecchie forme di tipo partitico, chi vi entrerà nutrirà sin da subito la sensazione di trovarsi in un luogo ideale dove tutti, in spirito di fratellanza, di autentica solidarietà e concorso d’azione, sentiranno di avere un ruolo centrale, mai secondario rispetto ad altri, mai in sottordine e subordinato, mirando a restare distanti da dannosi circuiti di individualismo ed egocentrismo. Vi aderiranno persone libere, educate ad una democrazia partecipativa, vogliose di spendersi per collaborare ad una vera e propria rivoluzione culturale che sappia farsi politica, azione sociale, scuola di pratica per il pensiero critico ed autonomo, affrancato da vecchie sovrastrutture, pensiero agile che sappia contribuire alla costruzione di una società equa, ospitale, includente. Alla cerimonia inaugurale saranno presenti il Presidente del Consiglio Comunale-Rc Demetrio Delfino, l’Eurodeputato Massimo Paolucci, l’Assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo,il consigliere metropolitano Filippo Quartuccio ,il ccordinatore prv.le Mdp/Leu Alex Tripodi. A portare i saluti ci sarà anche il Sindaco del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. Siamo certi che Leu troverà a Reggio Calabria ampio consenso costituendosi come forza capace di restaurare un’identità collettiva di sinistra in un rapporto fecondo con il territorio, per contaminare il sentire comune con le vere idealità della Sinistra, verso le rive sicure dei concetti chiave che rappresentano la nostra formazione di pensiero: lavoro, pace, diritti civili, solidarietà, rispetto delle diversità, diritti delle donne e delle minoranze, ambiente, scuola e formazione, accoglienza e giustizia sociale. La storia può essere condizionata dall’immaginario creativo ed è di immaginazione che vogliamo riempire il solco vuoto di tanta disillusione, Leu nasce con queste aspirazioni e di questi sogni riempirà la sua dimora reggina, un luogo entro cui risvegliare la tensione morale verso il miglioramento della condizione umana. I cittadini unitamente agli organi di stampa sono invitati a partecipare“-è quanto scrive in una nota il Circolo “Liberi e Uguali” – Reggio Sud.