fbpx

Al porto di Reggio Calabria le navi della Marina Militare “Euro” e “Aviere”, aperte al pubblico durante l’ultima campagna navale prima della dismissione [FOTO e VIDEO]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Il pattugliatore di squadra Aviere e la fregata Euro della Marina Militare sosteranno presso il porto di Reggio Calabria nell’ambito della loro ultima campagna navale prima della dismissione dal servizio

La presenza delle unità navali sarà, infatti, una delle ultime occasioni per visitare queste gloriose rappresentanti di una parte di storia della Marina Militare, che a breve termineranno la vita operativa  dopo oltre 30 anni di attività al servizio del Paese. Questa mattina durante la conferenza stampa, i comandanti delle due navi a bordo di Nave Aviere hanno illustrato la campagna navale e le attività durante la sosta.

Sesta delle otto fregate classe Maestrale, Nave EURO è una unità missilistica polivalente; varata a Riva Trigoso il 25 marzo 1983, è entrata in servizio il 7 aprile 1984. Inizialmente progettata con specifiche predisposizioni per il contrasto dei sommergibili, Nave EURO nel corso dei suoi 34 anni di servizio ha totalizzato più di 60.000 ore di moto per 749.507 miglia percorse (circa 35 volte la lunghezza dell’equatore) evidenziando, così come tutte le Unità della Classe, una notevole flessibilità di impiego che ha permesso l’efficace assolvimento di un’ampia varietà di missioni sia in contesti nazionali che internazionali.

La Nave Aviere invece, è l’ultimo Pattugliatore di squadra ancora in servizio della classe Soldati. Inizialmente costruita per la Marina Irachena, sul progetto delle fregate classe Lupo insieme ad altre 3 Unità, non è stata consegnata a seguito dell’embargo decretato dall’O.N.U. nei confronti dell’allora Governo di Baghdad (guerra Iran Iraq 1980-1988).  Trasferita presso gli Stabilimenti Fincantieri del Muggiano di La Spezia, è stata successivamente varata il 18 dicembre 1984. Nel 1992, dopo i necessari interventi di adeguamento delle sue caratteristiche agli standard nazionali e N.A.T.O., l’Unità è stata acquisita dalla M.M.I. e, nei suoi 26 anni di servizio con la bandiera di combattimento della M.M.I., ha totalizzato più di 37.000 ore di moto per 400.788 miglia percorse (19 volte la circumnavigazione del mondo) partecipando con successo a diverse operazioni navali alle quali l’Italia ha fornito il proprio contributo.

Durante la loro ultima navigazione, la fregata Euro, al comando del capitano di fregata Nicolò Pisani, e il pattugliatore di squadra Aviere, al comando del capitano di fregata Bruno Viafora, hanno anche l’importante ruolo di formare il personale della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”. Infatti, a bordo di entrambe le unità navali sono imbarcati gli Allievi del 2° corso del prestigioso Istituto di formazione che ha sede a Venezia, i quali affronteranno così la loro la prima esperienza d’imbarco sulle Unità della Marina Militare, seguendo il vigoroso programma di formazione nel settore marinaresco, della sicurezza, condotta della navigazione e nell’ambito etico-militare. Per la Marina militare è fondamentale la formazione dei giovani del nostro paese alla cultura e al rispetto del mare per permettere loro di svolgere, in futuro, un ruolo da protagonisti nella salvaguardia e valorizzazione del territorio. Allo stesso tempo, per gli allievi della Scuola Navale Morosini questo periodo rappresenta anche un momento di crescita personale e un`occasione di conoscenza e contatto per una eventuale scelta più consapevole del percorso di vita futuro. Con la cancellazione dai ruoli del naviglio militare delle due navi, continua il processo di adeguamento della flotta della Marina Militare in corso da qualche anno che ha visto le dismissioni, per usura e vetustà, di molte unità navali: le fregate Maestrale ed Aliseo, le corvette Minerva, Sibilla, Danaide, Urania, i pattugliatori d’altura Bersagliere, Granatiere e Artigliere e i cacciamine Lerici e Sapri.

In occasione della sosta, le due navi saranno aperte al pubblico per visite a bordo a favore della popolazione, nei giorni:

  • Venerdì 6 luglio: dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:30
  • Sabato 7 luglio: dalle 10:00 alle 12:00, e dalle 15:30 alle 18:30
  • Domenica 8 luglio: dalle 10:00 alle 12.00, e dalle 15:30 alle 18:30.