fbpx

Reggio Calabria: stasera la performance Ergon i fiori del male e lo spettacolo teatrale Dr Jekyll e Mr Hyde

  • Foto di Marco Costantino
    Foto di Marco Costantino
  • Foto di Marco Costantino
    Foto di Marco Costantino
  • Foto di Marco Costantino
    Foto di Marco Costantino
  • Foto di Marco Costantino
    Foto di Marco Costantino
/

Reggio Calabria: stasera al Parco Ecolandia la performance Ergon i fiori del male

Al Parco Ecolandia, stasera, 26 luglio 2018 avrà luogo la performance Ergon i fiori del male, uno spettacolo di Gregorio Ocello e Biagio Laponte, mentre alle 21.30 andrà in scena lo spettacolo Dr Jekyll e Mr Hyde di e con Francesco Paladin – The Strange show – uno spettacolo pluripremiato a livello nazionale. Si tratta di una commedia dell’arte, in cui Paladin in circa un’ora reinterpreta la storia di Stevenson tra l’ironico e il tragico, incarnando tutti i personaggi da solo. Ad accompagnarlo sarà il pianista M° Loris Sovernigo nel ruolo dello strillone.

“FACE Festival rappresenta l’incontro della gente del luogo che rafforza l’identità del posto. Il Parco Ecolandia è meraviglioso e dovrebbe essere frequentato; credo, inoltre, che l’unica chiave di svolta per il Sud sia la creatività e la bellezza, e  proprio per questo in otto anni abbiamo portato 500 artisti creativi a conoscere il Sud “  Sono queste le parole di Paolo Giosuè Genoese direttore artistico del Face Festival Arte Creatività Ecocultura.

Ieri sera, invece, si è tenuto un concerto importante per i nove giorni di FACE Festival 2018 con Aurelio Mandica, Natale Scopelliti alla batteria, Saverio Viglianisi al basso/chitarra, Daniele Siclari alla chitarra e Adolfo Zagari alla fisarmonica che con la loro energia hanno accompagnato e divertito la platea di oltre 300 persone, così come gli artisti che nelle loro celle vive e accese del forte Umbertino hanno esposto le loro mostre.

Contributo importantissimo per il FACE è stato fornito dai Pagliacci Clandestini con Maria Dolores e Ciccio Panza, i quali a fine spettacolo hanno affermato: “Il tema #partirepensaretornarecaratterizza noi, la nostra scelta di vita e gli spettacoli che decidiamo di fare. Andare via, fare ricerca, studiare e poi ritornare e portare qualcosa in più e qui abbiamo sempre cercato di resistere. Sicuramente non è semplice, però, portare tutta questa qualità racchiusa nel FACE festival, in un unico luogo che è Ecolandia, che ha un’atmosfera così densa di energia è qualcosa di straordinario, che va oltre l’ordinario, oltre la normalità. Portare delle installazioni e spettacoli particolari rieducando un pubblico non troppo abituato è un’azione lodevole e la nostra impressione è del tutto positiva. Siamo molto soddisfatti e felici per cui ritorneremo sicuramente per la prossima edizione del FACE Festival Arte Creatività Ecocultura”.

Vi è stata poi la sfilata di Federica Blade (Federica De Stefano) meglio definita come performance di moda, con una collezione di haute couture, che racconta tramite la ricerca di colori, l’uso di simbologie e la creazione di segni grafici espressivi, tre fasi del percorso che dalla paura (sia essa la più irrazionale o un profondo disagio) ci portano al raggiungimento della serenitàs.

A fine serata, date le condizioni del cielo non proprio sgombro di nubi non è stato possibile ballare con i Dj Peppe Falcone e Domenico Marafioti, che sicuramente ritorneranno nelle prossime serate.