fbpx

Reggio Calabria: “Palazzo San Giorgio, issata bandiera bianca”

La nota di Joe Puntillo sul sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà

“Il sindaco Falcomatà dopo quattro anni di scarsa amministrazione cittadina, issa bandiera bianca, durante il consiglio comunale che ha chiuso l’ultima settimana di un luglio rovente, quanto appiccicoso nella città della Fata Morgana. Le domande alla sua pietosa e inconcludente filippica, verrebbero spontanee, considerato l’endemico stato in cui versa la città, ma infierire dopo un atto di resa, non è nel mio stile. E’ doveroso comunque sollecitare ai cittadini, alcune attenzioni, che sono state sottovalutate in questi anni amministrati da Falcomatà Jr, e che magari alla resa avremmo gridato vittoria. L’amministrazione comunale di Reggio Calabria, ha ereditato delle ricchezze inaudite dalle precedenti amministrazioni che, sapendone usufruirne, avrebbero sì dato quella svolta, quel rilancio politico-economico-sociale, che la città merita”. Lo afferma in una nota Joe Puntillo di AD AziendeItalia C.S.P dopo le dichiarazioni di Falcomatà in consiglio comunale..

“Reggio Città Metropolitana: una pioggia di fondi dall’Unione Europea per le città metropolitane, sono stati stanziati e ridistribuiti, per cercare di mettere in sicurezza i bilanci ed i servizi per risolvere le criticità di sbilancio finanziario, in cui si trovano le città metropolitane. Queste risorse, come sottolineato dal Presidente dell’Anci Deraco, servirebbero per le spese correnti, in particolare per la manutenzione di strade e scuole e per tenere in equilibrio i bilanci delle amministrazioni metropolitane;”

“Zes porto di Gioia Tauro: un piano di sviluppo sull’area metropolitana reggina, che prevede incentivi, agevolazioni fiscali, deroghe normative, come previsto dal Decreto Sud. Un piano di sviluppo poderoso, per colmare il divario della città reggina con il resto della nazione. La ZES dispone incentivi per la realizzazione degli investimenti iniziali, disponibilità di infrastrutture, immobili, terreni, a canoni di locazione ridotti, allaccio delle utenze agevolate, agevolazioni o esenzioni fiscali su contratti di lavoro, calcolando una forte crescita di livelli occupazionali, della riqualificazione industriale e del trasferimento tecnologico;”

“Porto turistico: Sono stati messi a disposizione fondi europei per la gestione, la manutenzione, la messa in sicurezza, dei porti, risorse che permettono di garantire interventi in diverse strutture, migliorando sempre più l’accessibilità dei porti a beneficio del turismo e delle imprese ittiche che operano nel territorio; Waterfront di Zaha Hadid, come strategia per la rigenerazione del rapporto porto-città: un progetto straordinario, in parte già finanziato con fondi europei. In poche parole una città viva e proiettata ad una qualità della vita eccellente.
Invece, si trova nel degrado più assoluto, vedendosi ancora una volta, scippare le proprie ricchezze e i nostri vertici decidere la resa issando la BANDIERA BIANCA”.