fbpx

Reggio Calabria: a Palazzo Alvaro presentata l’iniziativa “Metro”

palazzo corrado alvaro reggio calabria

“Metro” alla città metropolitana di Reggio Calabria dalla UilTemp, Stefano Princi: “nuovo piano occupazionale e di formazione per valorizzare i vecchi mestieri e scoprirne di nuovi”

 Apprezzata la proposta della UilTemp dalle Istituzioni e dagli Enti coinvolti – Il sindaco Falcomatà pronto alla concertazione per la realizzazione della proposta. Presso Palazzo Alvaro, sede della città metropolitana di Reggio Calabria, è stata presentata “Metro”, la proposta del sindacato UilTemp/ Uil di Reggio Calabria  che ha visto una massiccia partecipazione dei cittadini reggini ed una presenza importante delle Istituzioni, delle associazioni, dei rappresentanti di diverse categorie e di alcuni enti. A moderare l’appuntamento è il segretario provinciale della Uil, Nuccio Azzarà, che ha espresso la sua soddisfazione su come la UilTemp ad oggi sia una categoria in grado sì di rispondere alle esigenze poste dai lavoratori, ma al contempo di come la squadra guidata dal segretario Princi sia in grado di immaginare i processi che da qui a breve investiranno il mercato del lavoro e sulla necessità di una formazione professionale e costante nel tempo.

Ad introdurre l’iniziativa, ed a presentare un resoconto del lavoro fin qui svolto, è stato il segretario provinciale della UilTemp Stefano Princi, che ha posto il tema su come il mezzogiorno e la Calabria abbiano la necessità di modernizzare il mercato del lavoro per essere in grado di rispondere alle grandi questioni sociali ed economiche.  Proprio dallo studio relativo ai bisogni delle fasce deboli dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria – prosegue Princi – io ed il gruppo dirigente della UilTemp abbiamo pensato di progettare Metro, la fotografia dello studio svolto ci indica un dato allarmante dal punto di vista dell’occupazione, per questo immaginare un reinserimento oppure una prima esperienza nel mondo del lavoro, che si accompagni dalla formazione professionale  con  l’intento di valorizzare i vecchi mestieri e scoprirne dei nuovi, ci è sembrata una soluzione possibile da realizzare ed utile al contesto in cui viviamo. Il nostro obiettivo – continua Princi – è ridare speranza ad una generazione che deve avere la possibilità di formarsi e lavorare nella propria terra, e per questo la UilTemp è e sarà accanto ai lavoratori,ai precari, ai giovani, e a tutti coloro che un lavoro non ce l’ hanno più , con  la possibilità  di usufruire di un indennità di frequenza strumentale al sostegno al reddito, durante  il periodo di formazione.”Secondo il nostro studio- conclude il Segretario- l’iniziativa sarebbe attuabile grazie all’utilizzo delle risorse previste dai Patti per il Sud. Ad entrare nella parte tecnica della proposta è Giovanna Russo, membro della segreteria provinciale della UilTemp. “Sinergia con le Istituzioni, fare rete con le realtà locali, investire sui giovani e sulle loro competenze” queste le parole d’ordine della giovane avvocatessa che poi ha proseguito “ Metro rappresenta un progetto di formazione e orientamento integrato con l’ente pubblico, con lo scopo di progettare e realizzare interventi formativi finalizzati allo sviluppo ed alla valorizzazione del cosiddetto capitale invisibile, Dopo la dettagliata presentazione della proposta da parte dei dirigenti UilTemp, è intervenuto il Sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà: “Formazione e lavoro sono due aspetti primari per il rilancio dello sviluppo sul nostro territorio,  Gli enti territoriali-continua il Sindaco-il Comune e la Città Metropolitana, hanno fatto e continueranno a fare la loro parte. A Reggio Calabria credo sia giunto il momento di tornare a parlare di assunzioni nella pubblica amministrazione.

“Io credo che oggi siamo in grado di ragionare su un nuovo orizzonte – ha aggiunto  – che è quello della crescita. Gli enti territoriali possono rappresentare un supporto valido, soprattutto nel settore della formazione professionale. Le risorse ci sono – ha concluso il sindaco – soprattutto grazie ai finanziamenti del Decreto Reggio e Patti per il Sud che, sono i due pilastri sui quali costruire questo percorso, che vogliamo costruire dal basso attraverso un lavoro di concertazione, per questo ringrazio la UilTemp ed il segretario Princi, a cui sono sempre cari i temi del lavoro, della formazione e dello sviluppo“, con queste parole il primo cittadino si e’ mostrato entusiasta dell’iniziativa. Ad intervenire successivamente e a condividere lo spirito centrale della proposta sono stati numerosi ed importanti ospiti tra cui il Coord. Scienze e tecnologie Alimentari Dip. Agraria Universita’ Mediterranea Francesco Barreca, il Presidente Camera di Commercio Ninni Tramontana, il Presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Reggio Calabria. Stefano Poeta, il Presidente Ordine dei Consulenti del Lavoro Reggio Calabria Flaviana Tuzzo, il Presidente Confindustria Reggio Calabria Giuseppe Nucera, il Garante dei Diritti Detenuti Reggio Calabria Agostino Siviglia. A concludere i lavori è stato il segretario nazionale della UilTemp Gianvincenzo Benito Petrassi: “Oggi a Reggio Calabria si è scritta una bella pagina del nostro sindacato, perchè vogliamo rimettere al centro la dignità dei giovani, dei disoccupati, dei cittadini e lo abbiamo fatto coinvolgendo il Sindaco della città metropolitana Falcomatà e tutte le altre realtà presenti sul territorio.” “Perchè non siamo per l’assistenzialismo e per le regalie – prosegue Petrassi – vogliamo che si investa nella nostra terra per un lavoro e una formazione di qualità. Infine voglio ringraziare il segretario Princi e la sua squadra per l’ottimo lavoro fin qui svolto e per quello che faranno in futuro sempre in difesa dei lavoratori e nell’interesse dei cittadini, così conclude il segretario nazionale UilTemp, Gianvincenzo Benito Petrassi”.