fbpx

Reggio Calabria: manifestazioni pubbliche, ecco le nuove linee guida

prefettura reggio calabria Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria: il Ministero dell’Interno in data 18 luglio 2018 ha emanato una nuova direttiva in merito alle misure di safety da adottare in occasione di pubbliche manifestazioni ed eventi di pubblico spettacolo, con una rivisitazione delle precedenti linee di indirizzo

Il Ministero dell’Interno in data 18 luglio 2018 ha emanato una nuova direttiva in merito alle misure di safety da adottare in occasione di pubbliche manifestazioni ed eventi di pubblico spettacolo, con una rivisitazione delle precedenti linee di indirizzo. Cambiano le procedure in materia di safety con lo scopo di consentire l’individuazione di strategie operative a salvaguardia dell’incolumità e della sicurezza dei partecipanti, nell’ottica di un “approccio flessibile” alla gestione del rischio e la parametrazione delle misure cautelari rispetto alle “vulnerabilità” in concreto rilevate in relazione a ciascun evento. La presente direttiva distingue a seconda che si tratti di eventi “piccoli”, “medio piccoli” o “grandi eventi” e riconosce un ruolo centrale al Sindaco nell’organizzazione degli stessi eventi ferme restando le competenze e le prerogative  del Questore in materia di manifestazioni e riunioni pubbliche, nonché per le processioni religiose. Sarà il Sindaco a valutare le misure di sicurezza adeguate e a dare le autorizzazioni  e, solo ove vengano in rilievo profili di security o di safety di tale complessità e delicatezza da richiedere un’analisi coordinata e integrata e, comunque, qualora si profilino peculiari condizioni di criticità connesse alla tipologia dell’evento, rimetterà la questione al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. A seguito  della predetta circolare nella giornata di ieri è stato convocato il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ed in data odierna il  Prefetto Michele di Bari ha diramato una circolare a tutti i Sindaci della Città metropolitana per attirare l’attenzione degli stessi sui contenuti della direttiva in argomento, invitando gli amministratori  ad attenersi alle medesime indicazioni per garantire imprescindibili condizioni di sicurezza nella gestione delle manifestazioni pubbliche.