fbpx

Reggio Calabria: “Il Jazz incontra la Fata Morgana” con il trombettista e compositore Giovanni Falzone

Reggio Calabria: il concerto all’alba, mercoledì 1 agosto alle ore 4:30, alla torre Nervi del Lido comunale, apre EcoJazz festival

Reggio Calabria al centro della scena internazionale del jazz dall’1 al 7 agosto 2018 con otto concerti in sette appuntamenti compresi tra l’alba di mercoledì 1 agosto e il tramonto di martedì 7 agosto 2018. Il primo concerto, come da tradizione, sarà dedicato al progetto originale “ll Jazz incontra la Fata Morgana” e sarà affidato al trombettista, compositore e docente presso il Conservatorio di Milano la New York University Florence Giovanni Falzone. Appuntamento mercoledì 1 agosto 2018 all’alba, alle ore 4:30, nella cornice della torre Nervi del Lido comunale, con ingresso libero. Seguiranno altri concerti dal 2 al 7 agosto 2018 che avranno come location il parco Ecolandia.

Tutto pronto dunque per la ventisettesima edizione di Ecojazz Festival che anche quest’anno, grazie all’impegno e alla passione del patron e direttore artistico Giovanni Laganà, propone artisti di rilievo internazionale ed anche un’unica tappa in Italia, quella del poliedrico Stanley Jordan, programmata per il 6 agosto 2018. Promosso dall’associazione Art Blakey, quest’anno in partenariato con l’associazione Azimut Alta Formazione, Ecojazz festival è patrocinato dalla Regione Calabria, dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria.

Si rinnova anche l’appuntamento con la memoria con la dedica del festival al ricordo del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la giustizia. In occasione del primo concerto serale (2 agosto) di Fabio Concato e Paolo Di Sabatino Trio, al parco Ecolandia interverrà, infatti, Rosanna Scopelliti, figlia del compianto giudice reggino ucciso dalla mafia nel 1991. Si avvicenderanno poi sul palcoscenico del parco Ecolandia anche il percussionista Pedrito Martinez e la sua band, l’altosassofonista Kenny Garrett e il suo quintetto, Emmanuel Bex, Geraldine Laurent, Fabio Zeppetella e Amedeo Ariano (al posto di Roberto Gatto) con la loro Chanson, il percussionista Emiliano Laganà e il suo Trio, accompagnati da Francesco Bearzatti al sax, Stanley Jordan, un solo artista per voce, chitarra e piano, nell’unico concerto in Italia. Chiuderà al tramonto il sax in “solo” di Francesco Bearzatti, martedì 7 agosto alle ore 19 sulle alture del parco Ecolandia, con composizioni originali per la consolidata tradizione de “I Suoni dell’Urlo del Tramonto sul Mediterraneo” nel segno di Ecojazz Festival, “un viaggio dall’Alba al Tramonto alla ricerca della Bellezza che salverà il Mondo”.